Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Proposta tecnica, Per le nuove freem
dragon
Inviato il: Lunedý, 12-Dic-2016, 20:23
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 8
Utente Nr.: 174
Iscritto il: 08-Dic-2016



Vorrei proporre una modifica tecnica alle nostre nuove unitÓ della marina.
Noto(ma posso sbagliarmi)un ponte elicotteri poco spazioso,non in grado di supportare due operazioni
contemporanee dei due elicotteri.
Domanda,che si fÓ in questi casi,presumo un elicottero rimanga in attesa in aria(consumando inutile
carburante),no ragazzi andiamo male Ŕ inaccettabile,trovo la cosa insensata e cretina.
Soluzione(la dico),ma vorrei un vostro parere.
Ora immaginate il ponte come fosse un tavolo da cucina che si allunga e si allarga,non a metÓ ma ai
lati o dietro(a scelta progettista),attraverso l'uso di martinetti idraulici e guide a strisce magnetiche(a doppio comando da plancia o da telecomando da ponte stesso)orizzontali sotto il ponte comŔ adesso.
In realtÓ potrebbe raddoppiare (ad esempio ai due lati) la superficie ponte con tutti i vantaggi che voi
capirete.
Ma naturalmente la mia Ŕ solo una proposta che andrebbe progettata e collaudata.
Vediamo se vi piace,aspetto critiche,cortesemente motivate. rolleyes.gif

Messaggio modificato da dragon il Lunedý, 12-Dic-2016, 20:27
PMEmail Poster
Top
dragon
Inviato il: Giovedý, 15-Dic-2016, 19:27
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 8
Utente Nr.: 174
Iscritto il: 08-Dic-2016



QUOTE (dragon @ Lunedý, 12-Dic-2016, 19:23)
Vorrei proporre una modifica tecnica alle nostre nuove unitÓ della marina.
Noto(ma posso sbagliarmi)un ponte elicotteri poco spazioso,non in grado di supportare due operazioni
contemporanee dei due elicotteri.
Domanda,che si fÓ in questi casi,presumo un elicottero rimanga in attesa in aria(consumando inutile
carburante),no ragazzi andiamo male Ŕ inaccettabile,trovo la cosa insensata e cretina.
Soluzione(la dico),ma vorrei un vostro parere.
Ora immaginate il ponte come fosse un tavolo da cucina che si allunga e si allarga,non a metÓ ma ai
lati o dietro(a scelta progettista),attraverso l'uso di martinetti idraulici e guide a strisce magnetiche(a doppio comando da plancia o da telecomando da ponte stesso)orizzontali sotto il ponte comŔ adesso.
In realtÓ potrebbe raddoppiare (ad esempio ai due lati) la superficie ponte con tutti i vantaggi che voi
capirete.
Ma naturalmente la mia Ŕ solo una proposta che andrebbe progettata e collaudata.
Vediamo se vi piace,aspetto critiche,cortesemente motivate. rolleyes.gif

Vedo che non mi date vostri pareri,me ne dispiace volevo creare un dibattito articolato e motivato.
Ma ragazzi,leggendo vedo poche valutazioni critiche alle nuove navi freem.
A questa mia sopra aggiungo altri particolari tecnici.
Qualcuno di voi mi potrebbe obbiettare come fai a vincere il forte attrito radente tra il piano fisso(come
adesso)e due semipiani sotto spinti in laterale.
Come voi saprete l'attrito radente, frena fortemente la movimentazione detta,come si fÓ a risolvere un
problema del genere,semplice sentite.
Sotto il piano fisso inseriremo 4x2 file di sfere metalliche,che fuoriescono di poco 1/2 cm.va bene,in modo che i due semipiani(premendo sulle sfere) sotto si estendono lateralmente in modo facile e con poca energia.
In realtÓ ho pensato a usare 4 martinetti idraulici in orizzontale sotto tra i due semipiani a doppia estensione(destra e sinistra)per ognuno,il tutto anche a estrazione singola di un solo semipiano.
A questo ho pensato(con 4 martinetti)di creare un sistema a carico ripartito,con due martinetti corti centrali e doppi e due martinetti lunghi e piccoli di diametro,il tutto a controllo elettronico.
Vi rinnovo l'invito,anche di un semplice parere. smile.gif
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.9915 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]