Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Deep-Water Sail
Ulli
Inviato il: Mercoledì, 15-Giu-2016, 00:05
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 340
Utente Nr.: 91
Iscritto il: 05-Set-2014



user posted image

TITOLO: Deep-Water Sail
AUTORE/I: Harold UNDERHILL
EDITORE: Brown, Son & Ferguson - Glasgow
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1963 (III° Ed.) - I° Ed. : 1952 - II° Ed. : 1955
N° PAGINE: 302 con numerose immagini fuori testo e una serie di 100 disegni a fine volume
LINGUA: Inglese
REPERIBILITA': Facile presso il sito della casa editrice (http://www.skipper.co.uk/)
PREZZO: € 20

Commento:

Buonasera ecco una nuova recensione per la nostra biblioteca. Si tratta di un altro volume del noto storico e modellista navale Harold Underhill, di cui ho già avuto modo di recensire il suo volume dedicato alle navi scuola e d'addestramento intitolato Sail training and Cadet ships, potete leggerla qui: http://regiamarinaitaliana.forumgratis.org...&showtopic=1551 (purtroppo non sono più visibili le foto, devo provvedere).
Il volume in questione è una documentata ed appassionata disamina dell'evoluzione del naviglio velico d'altura, sia attraverso lo sviluppo tecnico che operativo del naviglio velico mercantile a cavallo tra '800 e '900, partendo dai bastimenti in legno per arrivare fino ai grandi bastimenti con propulsione meccanica ausiliaria, alcuni dei quali ancora naviganti (in una della immagini c'è un piccolo quiz ma è fin troppo facile per Voi...temo laugh.gif ).
Gli undici capitoli che compongono il volume trattano di una particolare tipologia di bastimenti eccoli di seguito:

- Cap. I: Sviluppo e progettazione
- Cap. II: Piccole Imbarcazioni (Ketch, Yawl, ecc.)
- Cap. III: Golette a gabbiole e piccole Navi Goletta
- Cap. IV: Brigantini, Brigantini Goletta e Snows
- Cap. V: Navi Goletta e Brigantini a Palo
- Cap. VI: Navi
- Cap. VII: Grandi Navi
- Cap. VIII: Grandi Brigantini a Palo e Navi Goletta
- Cap. IX: Grandi Golette e navi goletta in legno
- Cap. X: Stranezze
- Cap. XI: Allestimento dei ponti e dettagli

Chiedo subito scusa se qualche termine dei capitoli non è poco chiaro ma ho adottato la traduzione letterale dall'inglese, ad esempio le nostre Navi a Palo per loro sono Four masted barque cioè brigantino a 4 alberi. Per ogni capitolo vi è una descrizione dell'evoluzione della tipologia di bastimento trattato per poi descrivere alcune delle più rappresentative, ciò è ovviamente opinabile (l'autore nel libro sopra citato non giudica il Vespucci come una vera Nave a vela...a suo dire i proiettori non ci vanno laugh.gif de gustibus...), costruzioni navali relative.
Numerose sono le foto in b/n e i disegni fuori testo presenti nel volume, ma la vera chicca è rappresentata sicuramente dalla ricchissima serie di disegni, ben 100 tavole, realizzate dall'Autore per il presente volume rappresentanti sia linee d'acqua, scafi, sezioni, sovrastrutture, alberature e molto altro, tra l'altro davvero di ottima fattura e utilissimi sia da un punto di vista modellistico e sia come compendio al testo del volume.

Ecco alcune pagine tratte dal volume:

- Pagina raffigurante il Briganti a Palo a scafo in acciaio "Haytor" e la Petroliera a Vela "Quevilly", armato a Nave a palo:

user posted image

- Disegno della Nave a palo "Magdalene Vinnen" (ecco il piccolo quiz... come si chiama questa nave oggi? smile.gif)

user posted image

Davvero un bel libro, degno della nobile tradizione anglosassone in materia di Storia Velica, personalmente se ritengo Lubbock come lo storico della Vela, non posso che accostarvi Underhill come il Tecnico della vela (perdonate gli infantili termini). Appena riesco recensirò un altro libro dell'Autore anche questo molto interessante e molto tecnico, forse addirittura troppo, ma non voglio rovinarvi la sorpresa. happy.gif

Consigliato


--------------------
Only Number Can Annihilate
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Mercoledì, 15-Giu-2016, 09:33
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012





Magdalene Vinnen II (1921–1936)
Kommodore Johnsen (1936–1948)
STS Sedov (1948-)


Confesso ho cercato su google...


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
Ulli
Inviato il: Mercoledì, 15-Giu-2016, 12:33
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 340
Utente Nr.: 91
Iscritto il: 05-Set-2014



QUOTE (Iscandar @ Mercoledì, 15-Giu-2016, 08:33)
Magdalene Vinnen II (1921–1936)
Kommodore Johnsen (1936–1948)
STS Sedov (1948-)


Confesso ho cercato su google...

Eheheh eh vabbe dai dopotutto da qualche parte dovremmo pur imparare, tra l'altro il Sedov attualmente é la più grande nave scuola al mondo,precede il superbo Kruzhestern, sempre russo, ex nave a palo Padua dell'Armatore F. Laeisz, poi ceduta all'Unione Sovietica come riparazione di guerra.


--------------------
Only Number Can Annihilate
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.1650 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]