Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (10) [1] 2 3 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Escalation in Siria
Franco60
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 02:10
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 09:12
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Diventa ogni giorno più evidente e chiara la situazione in Medio Oriente, dove in Siria gli USA (tramite le milizie a terra) mirano a tutti i costi ad eliminare Assad e i russi sono decisi a difenderlo, mentre la Turchia si concentra unicamente sui Curdi.

E della lotta all'ISIS?
Nella realtà dei fatti è l'ultimo degli obiettivi dei maggiori contendenti, USA in testa... anzi fa pure comodo (tranne che ad Assad e alla Russia).

Nel frattempo cosa fanno gli stati UE? Come di consueto attendono ordini di scuderia.
E Israele? Mentre i suoi vicini si scannano... osserva in silenzio e ringrazia.

user posted image

Qualcuno butta acqua sul fuoco:
Siria, la svolta su Assad raid e dialogo con il raìs per fermare i massacri
(repubblica.it)

Altri gettano benzina sul fuoco:
U.S. warns Russia on military buildup in Syria
(cnn.com)

La Turchia nel frattempo combatte contro l'IS alla sua maniera:
Turkey orders governors to call Army for security
(bloomberg.com)

La Russia spera di dividere i contendenti:
Cresce frattura tra Europa e USA rispetto alla risoluzione della crisi in Siria
(sputniknews.com)

E la UE temporeggia col VERO nemico alle porte:
L’Occidente e le tre vie per fermare la guerra in Siria
(lastampa.it)
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
marat
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 16:08
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



QUOTE (Franco60 @ Giovedì, 10-Set-2015, 08:12)
Diventa ogni giorno più evidente e chiara la situazione in Medio Oriente, dove in Siria gli USA (tramite le milizie a terra) mirano a tutti i costi ad eliminare Assad 

Gli USA hanno lasciato cadere la proposta russa di una collaborazione anti-ISIS.
Da questo punto di vista Lei ha ragione e la situazione è chiara: prioritario per Washington è fare fuori Assad. La proposta di nuove elezioni e l'offerta di apertura a una parte dell'opposizione è valsa meno di niente.
E, sempre in termini di petizioni di principio, resta innegabile l'interesse americano di sbarazzarsi tanto del Califfato quanto della presenza russa in Mediterraneo.
Quella che rimane alquanto oscura è una strategia che possa permettere di ottenere i tre obiettivi insieme, o in sequenza accettabilmente rapida.
Magari senza far deflagrare l'intera regione (che, per le anime belle, potrebbe essere il quarto obiettivo).


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 19:13
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (marat @ Giovedì, 10-Set-2015, 15:08)
QUOTE (Franco60 @ Giovedì, 10-Set-2015, 08:12)
Diventa ogni giorno più evidente e chiara la situazione in Medio Oriente, dove in Siria gli USA (tramite le milizie a terra) mirano a tutti i costi ad eliminare Assad  

Gli USA hanno lasciato cadere la proposta russa di una collaborazione anti-ISIS.
Da questo punto di vista Lei ha ragione e la situazione è chiara: prioritario per Washington è fare fuori Assad. La proposta di nuove elezioni e l'offerta di apertura a una parte dell'opposizione è valsa meno di niente.
E, sempre in termini di petizioni di principio, resta innegabile l'interesse americano di sbarazzarsi tanto del Califfato quanto della presenza russa in Mediterraneo.
Quella che rimane alquanto oscura è una strategia che possa permettere di ottenere i tre obiettivi insieme, o in sequenza accettabilmente rapida.
Magari senza far deflagrare l'intera regione (che, per le anime belle, potrebbe essere il quarto obiettivo).

Sono costretto ad ammettere che mi trovo completamente d'accordo con Lei...


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
marat
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 19:55
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



QUOTE (de domenico @ Giovedì, 10-Set-2015, 18:13)
Sono costretto ad ammettere che mi trovo completamente d'accordo con Lei...

Le darò un buon motivo per essere costretto al dissenso almeno su un punto.
L'obiettivo di tenere fuori i russi dal Mediterraneo è un obiettivo di Washington, non uno di quelli da me auspicati. I russi nel Mediterraneo ci stanno già, in omaggio -a mio avviso- più ad un riflesso condizionato che ad una reale esigenza (star chiusi nel Mar Nero non sarà una condizione piacevole se si soffre di claustrofobia, ma al di qua dei Dardanelli non c'è l'oceano, c'è una pozzanghera solo un poco più grande).
Non vedo quale gran danno possano fare, con lo starci, e anzi vedo quale vantaggio possa venirne a tutti visto quel che bolle in pentola in tutta l'area che fu della Sublime Porta (a proposito, non vorrei che ci fosse materia perché la nostalgia di Paolo Rumiz per gli imperi multinazionali e mitteleuroperi si estendesse anche a quello).
Vedo invece molto bene quali catastrofi possiamo tirare fuori dal cilindro con la pretesa (riflesso condizionato anche questo, e pari a quello russo in quanto a tasso di cocciutaggine) di ricacciarli via.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 20:06
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Paolo Rumiz letto recentemente,

per quel che riguarda la Russia, se il suo intervento "boots on sand" sarà efficace/efficiente, come la mettono i poliziotti del mondo?


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Giovedì, 10-Set-2015, 20:17
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (marat @ Giovedì, 10-Set-2015, 18:55)
QUOTE (de domenico @ Giovedì, 10-Set-2015, 18:13)
Sono costretto ad ammettere che mi trovo completamente d'accordo con Lei...

Le darò un buon motivo per essere costretto al dissenso almeno su un punto.
L'obiettivo di tenere fuori i russi dal Mediterraneo è un obiettivo di Washington, non uno di quelli da me auspicati. I russi nel Mediterraneo ci stanno già, in omaggio -a mio avviso- più ad un riflesso condizionato che ad una reale esigenza (star chiusi nel Mar Nero non sarà una condizione piacevole se si soffre di claustrofobia, ma al di qua dei Dardanelli non c'è l'oceano, c'è una pozzanghera solo un poco più grande).
Non vedo quale gran danno possano fare, con lo starci, e anzi vedo quale vantaggio possa venirne a tutti visto quel che bolle in pentola in tutta l'area che fu della Sublime Porta (a proposito, non vorrei che ci fosse materia perché la nostalgia di Paolo Rumiz per gli imperi multinazionali e mitteleuroperi si estendesse anche a quello).
Vedo invece molto bene quali catastrofi possiamo tirare fuori dal cilindro con la pretesa (riflesso condizionato anche questo, e pari a quello russo in quanto a tasso di cocciutaggine) di ricacciarli via.

No, cittadino, continuo a non dissentire da Lei. La presenza russa in Siria e' l'ultimo (l'unico) retaggio della vasta presenza sovietica d'antan (Vietnam, Cuba, Angola, Eritrea, paesi baltici, Ucraina, Georgia, Transdnistria, Germania DDR) e al tempo stesso l'unico modo di esser presente in Medio Oriente (non credo che nessuno salvo l'ENI e i suoi numerosi portaparola si fidi poi tanto dell'Iran degli ayatollah). Quindi e' comprensibile che Putin voglia mantenerla: come era comprensibile il voler mantenere la Crimea.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Venerdì, 11-Set-2015, 10:05
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Tutti (a parole) dicono di voler combattere l'IS... ma chi lo combatte veramente sul campo?

user posted image
(photo ANSA)

Obama si conferma il miglior alleato dei jihadisti
(analisidifesa.it)

La guerra all’Isis non sarà la terza guerra mondiale
(ilsole24ore.com)

Mosca: Non combattiamo. Allarme Nato: Siamo preoccupati
(ansa.it)

Tre basi, il sottomarino, i corpi d’élite Piano di battaglia per salvare Assad
(corriere.it)

Perché la menzogna sull'invio di truppe russe in Siria
(it.sputniknews.com)

Messaggio modificato da Franco60 il Venerdì, 11-Set-2015, 10:10
PMEmail Poster
Top
marat
Inviato il: Venerdì, 11-Set-2015, 15:00
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



Io non sono preoccupato della preoccupazione della Nato. La Nato fa il suo mestiere di alleanza militare a egemonia americana, e non vedo cos'altro debba fare se non gridare al lupo. Sempre meglio gridare al lupo, finché dura, che sparagli.
Io mi deprimo a sentire i lettori di notizie di qualsiasi gazzetta teletrasmessa che, con aria compunta e moderatamente preoccupata come CCNL esige, diligentemente ripetono che la Nato è preoccupata.
Ne avessi sentito uno, negli ultimi giorni, che non si sia preoccupato di dichiararsi personalmente preoccupato, e che non abbia implicitamente raccomandato a ciascuno di preoccuparsi, per il fatto che la Nato si fosse preoccupata.
Prima l'opinione (di chi tira i fili) poi se c'è tempo (ma meglio di no) la notizia.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Venerdì, 11-Set-2015, 18:52
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE
Io non sono preoccupato della preoccupazione della Nato. La Nato fa il suo mestiere di alleanza militare a egemonia americana, e non vedo cos'altro debba fare se non gridare al lupo.

Non può che trovarmi d'accordo Marat, personalmente ritengo che da quando ci siamo allineati alle preoccupazioni di Bush padre agli inizi degli anni 90, di Bush figlio in seguito, ci siamo imbarcati in una serie di "scellerate" operazioni militari che hanno completamente destabilizzato sia il Medio Oriente che l'intera area Mediterranea, senza avere una chiara strategia di uscita.
Oggi ci troviamo (NOI mediterranei in primis) ad essere costretti a gestire i risultati tangibili (migrazione di profughi) delle scelleratezze altrui e dei nostri poco intelligenti allineamenti.

Mi auguro che con la Siria non si faccia altrettanto per "dovere di scuderia". Altrimenti meglio correre in proprio.
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Venerdì, 11-Set-2015, 19:47
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Il problema è che se l'unico aiuto concreto te lo da il tuo "master" altro che scuderia....


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
marat
Inviato il: Venerdì, 11-Set-2015, 20:37
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



QUOTE (Franco60 @ Venerdì, 11-Set-2015, 17:52)
Oggi ci troviamo (NOI mediterranei in primis) ad essere costretti a gestire i risultati tangibili (migrazione di profughi) delle scelleratezze altrui e dei nostri poco intelligenti allineamenti.

Mi auguro che con la Siria non si faccia altrettanto per "dovere di scuderia". Altrimenti meglio correre in proprio.

Lei ricorda chi era il nostro Presidente del Consiglio il giorno in cui venne bombardata la sede della Televisione di Belgrado ? Era D'Alema.
E ricorda cosa disse al telegiornale delle 13 ? Disse che un servizio pubblico che racconta le bugie merita di essere bombardato, e che non era proprio il caso di provare il minimo rincrescimento per l'azione.
Lei pensa che Renzi abbia rottamato D'Alema perché troppo filoatlantico ?


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Sabato, 12-Set-2015, 01:01
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE
Lei pensa che Renzi abbia rottamato D'Alema perché troppo filoatlantico?


Rammento perfettamente, in quel caso D'Alema agli occhi del suo "popolo" si auto-rottamò con le sue mani, Renzi a quell'epoca era ancora un boy-scout democristiano.

Il paradosso è che in Italia i più allineati "de noialtri", quelli che fanno a gara per apparire più realisti del Re, i più filoatlantici dopo il crollo dell'URSS (e del PCI), i più ligi agli "ordini di scuderia" sono quelli che si professavano di sinistra, Napolitano in testa.

Renzi, bontà sua non ha ancora rottamato nessuno, è solo stato messo li (non dal popolo sovrano come in democrazia dovrebbe accadere) ma dai "medesimi" che nel 1993 appoggiarono la discesa in campo del "cavaliere", "medesimi" che nel Novembre 2011 lo disarcionarono. Diciamo pure che il cavaliere ai "medesimi" ha facilitato tantissimo il compito.

QUOTE
Il problema è che se l'unico aiuto concreto te lo da il tuo "master" altro che scuderia....

da certi "aiuti", come da certi "master" pirate2.gif gli Dei ci proteggano veneration.gif .

Messaggio modificato da Franco60 il Sabato, 12-Set-2015, 01:02
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Sabato, 12-Set-2015, 09:29
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (Franco60 @ Sabato, 12-Set-2015, 00:01)
QUOTE
Lei pensa che Renzi abbia rottamato D'Alema perché troppo filoatlantico?


Rammento perfettamente, in quel caso D'Alema agli occhi del suo "popolo" si auto-rottamò con le sue mani, Renzi a quell'epoca era ancora un boy-scout democristiano.

Il paradosso è che in Italia i più allineati "de noialtri", quelli che fanno a gara per apparire più realisti del Re, i più filoatlantici dopo il crollo dell'URSS (e del PCI), i più ligi agli "ordini di scuderia" sono quelli che si professavano di sinistra, Napolitano in testa.

Renzi, bontà sua non ha ancora rottamato nessuno, è solo stato messo li (non dal popolo sovrano come in democrazia dovrebbe accadere) ma dai "medesimi" che nel 1993 appoggiarono la discesa in campo del "cavaliere", "medesimi" che nel Novembre 2011 lo disarcionarono. Diciamo pure che il cavaliere ai "medesimi" ha facilitato tantissimo il compito.

QUOTE
Il problema è che se l'unico aiuto concreto te lo da il tuo "master" altro che scuderia....

da certi "aiuti", come da certi "master" pirate2.gif gli Dei ci proteggano veneration.gif .

Scusate, questo e' un forum di navalisti o shiplovers non una palestra dell'estrema ....Quando si arriva ad attaccare Giorgio Napolitano si passa il segno, in ogni senso.

Messaggio modificato da de domenico il Sabato, 12-Set-2015, 09:31


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
marat
Inviato il: Sabato, 12-Set-2015, 10:14
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



QUOTE (de domenico @ Sabato, 12-Set-2015, 08:29)
  Scusate, questo e' un forum di navalisti  o shiplovers non una palestra dell'estrema ....

Lei ha ragione, questo è un forum di navalisti (come, in simili circostanze, amava scrivere un mio affezionato censore) ma Franco60 non è un palestrato dell'estrema. Si è solo lasciato andare a commentare una mia opinione secondo cui da settant'anni e passa i nostri governi, quale che ne sia il colore e la guida, costituiscono per la Nato e per la sua politica una più che affidabile assicurazione per serene navigazioni (anche in senso navalista, ovviamente) con bel tempo assicurato.





--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (10) [1] 2 3 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.5943 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]