Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> E' avvenuto, ovvero la RM in mare aperto
incles
Inviato il: Domenica, 02-Feb-2014, 17:38
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1452
Utente Nr.: 32
Iscritto il: 23-Feb-2013



Ieri mattina, nel compiere stancamente il rito mattutino di acquistare i giornali ("qualche centesimo di bugie" diceva un compaesano negli anni venti) ho visto in edicola la Rivista Marittima, come annunciato. Non so quale diffusione avrà e quale successo - che spero il migliore possibile - ma il primo passo è compiuto. Il formato è leggermente aumentato, l'impaginazione appare consueta, con qualche spazio pubblicitario in più, che non fa male alla salute, come potete vedere. Buona lettura, amici miei.
user posted image
http://i61.tinypic.com/2yuczo4.jpg


--------------------
"silenter sub undis victoriam parat"

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Domenica, 02-Feb-2014, 17:46
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Grazie per l'informazione.
Vedo che il formato è cambiato di pochissimo.
In settimana vedrò di trovarla nelle edicole al centro.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
WinstonChurchill
Inviato il: Domenica, 02-Feb-2014, 17:53
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Buon vento alla Rivista Marittima e al Comandante Rapalino Italy2.gif .


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
incles
Inviato il: Martedì, 24-Mar-2015, 16:53
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1452
Utente Nr.: 32
Iscritto il: 23-Feb-2013



QUOTE (incles @ Domenica, 02-Feb-2014, 16:38)
Il formato è leggermente aumentato

il formato aumenta di nuovo, in misura sensibile.

user posted image
http://i59.tinypic.com/sqnv39.jpg

A me non dispiace ... e tuttavia una domanda si affaccia: che vi sia anche una nuova intonazione nella strategia distributiva della rivista, che ora non appare più a misura di cassetta postale? (della serie "l'impenitente anziano brontolone") smile.gif


--------------------
"silenter sub undis victoriam parat"

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Martedì, 24-Mar-2015, 20:05
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



Non Le sarà sfuggito l'ennesimo contributo dell'immarcescibile e.c. all'edificazione del mito della Regia Marina invitta, anzi pervenuta ad un solo passo dalla "immancabile vittoria" contro la perfidious Albion?


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Nelson
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 10:26
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 964
Utente Nr.: 5
Iscritto il: 24-Giu-2012



il nuovo formato della Rivista Marittima non mi piace però apprezzo chi sta cercando di risollevarne le sorti con ogni mezzo. purtroppo temo che il problema da risolvere non sia una nuova logistica della distribuzione ma maggiore attenzione ai gusti del lettore e di riflesso sui contenuti: ho l'impressione che il tema della "marittimità nella politica estera e militare dello Stato italiano" e i dubbi sulle "intese tattiche o alleanze strategiche" di Russia e Cina suscitino poco entusiasmo nell'affezionato lettore di questo foglio. mi resta però la curiosità di sapere quale "piccolo successo" avremmo ignorato laugh.gif


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 11:30
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (Nelson @ Mercoledì, 25-Mar-2015, 09:26)
il nuovo formato della Rivista Marittima non mi piace però apprezzo chi sta cercando di risollevarne le sorti con ogni mezzo. purtroppo temo che il problema da risolvere non sia una nuova logistica della distribuzione ma maggiore attenzione ai gusti del lettore e di riflesso sui contenuti: ho l'impressione che il tema della "marittimità nella politica estera e militare dello Stato italiano" e i dubbi sulle "intese tattiche o alleanze strategiche" di Russia e Cina suscitino poco entusiasmo nell'affezionato lettore di questo foglio. mi resta però la curiosità di sapere quale "piccolo successo" avremmo ignorato laugh.gif

Tunisia, gennaio 1943: una motozattera, la MZ 745, ha danneggiato con la mitragliera una motosilurante inglese, la MTB 264. Ma nel libro di Tullio Marcon "I muli del mare", cui pure si fa riferimento, veniva data anche la notizia del contemporaneo danneggiamento e incaglio della motozattera, mentre il nostro eroe presenta l'incaglio come un'astuzia dei nostri e non accenna a danni ... L'ho detto tante volte: lo aspetto al varco sulla nostra celebre vittoria di Lissa... ___________________________________showoff123.gif


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
incles
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 17:00
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1452
Utente Nr.: 32
Iscritto il: 23-Feb-2013



QUOTE (de domenico @ Martedì, 24-Mar-2015, 19:05)
Non Le sarà sfuggito l'ennesimo contributo dell'immarcescibile e.c. all'edificazione del mito della Regia Marina invitta, anzi pervenuta ad un solo passo dalla "immancabile vittoria" contro la perfidious Albion?

L'episodio de quo lo avevo letto nello scorso millennio, non so più dove, e smarrito nell'affollato retrobottega della memoria. Non ne conoscevo, lo confesso, i risvolti e le diverse possibili letture. winks.gif




--------------------
"silenter sub undis victoriam parat"

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 17:24
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



speriamo che non venga letto, su la rotta della morte, un analogo episodio narrato in maniera epica da Accini, ma in cui non assegna vittorie, ma sconfitte a tutti.


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:06
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



Insomma il nostro si vanta di aver scoperto negli archivi inglesi che la MTB ha avuto bisogno di due mesi di riparazioni a Malta (ma non dice che la MZ 745 l'8 settembre, sette mesi dopo, era ancora in riparazione a Castellammare); poi sostiene che le MTB forse in seguito a questo episodio hanno preso a posare mine sulle rotte tunisine, quasi avessero paura dei nostri. Ma il fatto delle mine e' citato nelle fonti albioniche (Reynolds e Cooper, "Mediterranean MTBs at WAR", Sutton, 1999) dove si dice che gli equipaggi delle motosiluranti, scontenti all'inizio per le nuove missioni, cambiarono idea non appena si resero conto dei numerosi successi dovuti alle mine. Lo stesso era vero per gli S-Boote tedeschi nel Mediterraneo, molto efficaci come posamine al largo della Tunisia.

L'episodio nel libro di Tullio Marcon dedicato alle motozattere e ai loro coraggiosi equipaggi aveva meritato un piccola noterella a pie' di pagina. Ora diventa un intero articolo di cinque pagine (con foto che c'entrano poco o niente, ma fanno propaganda) sulla "Rivista Marittima"...altro che m.o. al valore di marina a Donatella Bianchi...

Messaggio modificato da de domenico il Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:23


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:45
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Ogni tanto mi capita di arrossire:

L'ammiraglio rinnovò l'attacco sulla squadra nemica che si ritirava sopra Lesina, ma che non aspettò i nostri continuando la sua ritirata. La flotta italiana rimase padrona delle acque del combattimento. I danni del nemico furono gravi: si attendono maggiori particolari.


http://www.forgottenbooks.com/readbook_tex..._1300019729/163
https://books.google.it/books?id=HW4b2ZIC3x...timento&f=false
https://books.google.it/books?id=P9YXIBaTyq...timento&f=false

EDIT: a quanto pare la frase non è di Persano, ma del ministro Depretis ...

Messaggio modificato da Odisseo il Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:46


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Mercoledì, 25-Mar-2015, 23:11
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (de domenico @ Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:06)
L'episodio nel libro di Tullio Marcon dedicato alle motozattere e ai loro coraggiosi equipaggi aveva meritato un piccola noterella a pie' di pagina. Ora diventa un intero articolo di cinque pagine (con foto che c'entrano poco o niente, ma fanno propaganda) sulla "Rivista Marittima"...altro che m.o. al valore di marina a Donatella Bianchi...

Non ho letto l'articolo di Cernuschi per cui non posso esprimere un giudizio in merito. Credo però si debba riconoscere ai marinai italiani il merito di aver saputo gestire bene una situazione che li vide operare in condizioni di evidente inferiorità: manovrabilità e velocità di una MTB sono di gran lunga superiori a quelle di una motozzattera.


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Giovedì, 26-Mar-2015, 00:26
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (WinstonChurchill @ Mercoledì, 25-Mar-2015, 22:11)
QUOTE (de domenico @ Mercoledì, 25-Mar-2015, 19:06)
L'episodio nel libro di Tullio Marcon dedicato alle motozattere e ai loro coraggiosi equipaggi aveva meritato un  piccola noterella a pie' di pagina. Ora diventa un intero articolo di cinque pagine (con foto che c'entrano poco o niente, ma fanno propaganda) sulla "Rivista Marittima"...altro che m.o. al valore di marina a Donatella Bianchi...

Non ho letto l'articolo di Cernuschi per cui non posso esprimere un giudizio in merito. Credo però si debba riconoscere ai marinai italiani il merito di aver saputo gestire bene una situazione che li vide operare in condizioni di evidente inferiorità: manovrabilità e velocità di una MTB sono di gran lunga superiori a quelle di una motozzattera.

Vero, ma l'arma piu' efficace di una motosilurante e' il siluro, che contro le motozattere e' del tutto inutile (dato il basso pescaggio passa sotto la carena). Signor primo Lord, si e' mai chiesto perche' nel Tirreno nel 1944 contro i convogli di motozattere tedesche sulla rotta Porto Santo Stefano-Piombino-Livorno gli Alleati si decisero ad impiegare non solo PT e MTB da Bastia, ma anche motozattere cannoniere del tipo LCG? Perche' le loro artiglierie erano l'arma piu' efficace.

Messaggio modificato da de domenico il Giovedì, 26-Mar-2015, 00:26


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Giovedì, 26-Mar-2015, 13:41
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



nel libro di Accini c'è scritto che una MTP che attaccavo la loro MTZ, ad un certo punto uso una Bomba di profondità con spoletta a zero, credo a pochissimi metri


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
de domenico
Inviato il: Giovedì, 26-Mar-2015, 13:46
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 3543
Utente Nr.: 7
Iscritto il: 25-Giu-2012



QUOTE (Iscandar @ Giovedì, 26-Mar-2015, 12:41)
nel libro di Accini c'è scritto che una MTP che attaccavo la loro MTZ, ad un certo punto uso una Bomba di profondità con spoletta a zero, credo a pochissimi metri

Infatti nel libro di Marcon si parla della MZ 745 danneggiata dalle MTB con cariche di profondità (un sistema un poco rudimentale), mentre il nostro non parla di danni alla MZ, solo di siluri non andati a segno ma esplosi vicino. I nostri sono inaffondabili, invulnerabili, inespugnabili ...continuate pure voi.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.4220 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]