Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Autogiro Cierva
Odisseo
Inviato il: Mercoledì, 12-Mar-2014, 18:26
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Ho notato che, nelle celebrazioni del centenario dell'Aviazione Navale italiana, non è stato fatto alcun cenno al primo aeromobile che abbia fatto operato in modalità STOL (sia pur sperimentalmente) su unità da guerra italiane: l'autogiro Cierva.

Sul Bollettino AIDMEN n. 14, del luglio 1993, appare un breve articolo di Mario Cecon sull'argomento.
Previa autorizzazione del Presidente, posto qui di seguito l'articolo stesso, spero vi interessi.

user posted image

user posted image

P.S.: ho postato qui la discussione, ma ero incerto se postarla nel sub-forum elicotteri; i moderatori possono modificare come meglio ritengono.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Mercoledì, 12-Mar-2014, 18:35
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012





--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
Nelson
Inviato il: Domenica, 16-Mar-2014, 16:11
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 964
Utente Nr.: 5
Iscritto il: 24-Giu-2012



forse avrà influito il fatto che non è mai entrato in servizio. grazie per l'articolo.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Mercoledì, 14-Ott-2015, 20:50
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Ho trovato un disegno discreto.

user posted image



--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Lunedì, 11-Apr-2016, 00:56
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Aggiungo altre due foto delle prove svoltesi il 6 gennaio 1935 sull'incrociatore Fiume.

user posted image
L’autogiro in appontaggio sul “ponte di volo” del Fiume durante le prove a 16 nodi.
(Foto di Mario Cecon e di Claudio Carletta)

user posted image
Spaccato e dettagli dell'Autogiro de la Cierva C-30
(Disegni da 7a.biglobe.ne.jp)

Only registered users can see youtube.com videos
Registrati o Entra nel forum!

(video by History Channel via YouTube)

Messaggio modificato da Franco60 il Venerdì, 30-Set-2016, 01:10
PMEmail Poster
Top
Miky
Inviato il: Martedì, 19-Apr-2016, 00:17
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



Davvero molto interessante, grazie Sig. Franco


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Sabato, 27-Ago-2016, 23:44
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



user posted image

Per ingrandire

Alcune foto dell'esemplare I-CIER, ottimamente conservato presso il Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano.

Messaggio modificato da Franco60 il Sabato, 27-Ago-2016, 23:46
PMEmail Poster
Top
Miky
Inviato il: Domenica, 28-Ago-2016, 00:26
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



Che belle immagini Franco, grazie. Ha visitato il Museo(che peraltro se non ricordo male ospita diversi pezzi della Marina)?


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Domenica, 28-Ago-2016, 00:45
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Esatto Miky smile.gif , il museo, all'interno del Padiglione Aeronavale, conserva in ottime condizioni diversi reperti appartenuti alla nostra Marina. Appena possibile conto di farne una breve descrizione nella sezione "Diari di Bordo - Itineraries".

Tra l'altro rammento che quando ero un ragazzino, visitai tantissime volte questo museo e l'area "navale" era organizzata in modo completamente diverso da ora. Ricordo delle bellissime vetrine che contenevano numerosi modelli waterline in scala delle navi della Regia Marina e della Marina Mlitare (tutti ottimamente realizzati). Un'intera flotta. Ora tutti questi modelli sono purtroppo spariti. Mi auguro siano relegati in qualche magazzino in attesa di restauro.

Messaggio modificato da Franco60 il Domenica, 28-Ago-2016, 00:46
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Lunedì, 29-Ago-2016, 08:42
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (Franco60 @ Domenica, 28-Ago-2016, 00:45)
Appena possibile conto di farne una breve descrizione nella sezione "Diari di Bordo - Itineraries".


Ottima idea.

QUOTE (Franco60 @ Domenica, 28-Ago-2016, 00:45)

Tra l'altro rammento che quando ero un ragazzino, visitai tantissime volte questo museo e l'area "navale" era organizzata in modo completamente diverso da ora. Ricordo delle bellissime vetrine che contenevano numerosi modelli waterline in scala delle navi della Regia Marina e della Marina Mlitare (tutti ottimamente realizzati). Un'intera flotta. Ora tutti questi modelli sono purtroppo spariti. Mi auguro siano relegati in qualche magazzino in attesa di restauro.


Ho un amico che forse può darmi qualche informazione. Vediamo se riusciamo a scoprire che fine hanno fatto.


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Lunedì, 29-Ago-2016, 13:32
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Gliene sarei veramente grato PM. Rammento anche che nella medesima sezione navale, nella quale si accedeva dal corridoio di fronte all'attuale Auditorium (che a quell'epoca era un Cinema), erano posizionate a muro parecchie vetrine che contenevano modelli di navi mercantili italiane di varie epoche. La peculiarità di questi modelli è che erano realizzati a metà, tagliati lungo l'asse longitudinale. Il modello lo si poteva ammirare per intero grazie ad uno specchio posto sul fondo della vetrina che ne permetteva la duplicazione della parte mancante. Si risparmiava spazio e tempo di realizzazione biggrin.gif

Sarebbe davvero un peccato che tutto questo materiale, frutto di tantissime ore di lavoro certosino, fosse andato perso.
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Martedì, 30-Ago-2016, 17:42
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (Franco60 @ Lunedì, 29-Ago-2016, 13:32)
Sarebbe davvero un peccato che tutto questo materiale, frutto di tantissime ore di lavoro certosino, fosse andato perso.

Il mio contatto purtroppo non è stato in grado di chiarirmi dove siano finiti quei pezzi. Il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano dovrebbe peraltro aver assorbito il Civico Museo Navale Didattico con il suo ricco patrimonio di modelli. Quest'ultimo nel 1966 acquisì infatti dall'Associazione Aldebaran di Trieste una raccolta di 174 modelli, realizzati in varie scale, di cui posseggo un piccolo catalogo curato da Vincenzo Bennigartner, all'epoca sovrintende del Museo, di cui posto qualche pagina a seguire.

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 30-Ago-2016, 18:42
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Grazie PM smile.gif , mi ha fatto ricordare che era proprio il Civico Museo Navale Didattico a cui facevo riferimento e alla raccolta di navi della Regia Marina, della marina Militare, ma anche della Marina Austro-Ungarica (che probabilmente provenivano dall'Associazione Aldebaran di Trieste. Rammento dei modellini di sommergibili, incrociatori e navi di linea della K.U.K. Kriegsmarine.

Tra l'altro conservo ancora in qualche scatolone il catalogo a cui Lei fa riferimento. Il mio però, se rammento bene, ha una copertina grigia, probabilmente di qualche edizione differente.

Guardando sul sito del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia fanno ancora riferimento al Civico Museo Navale Didattico ma dei modelli waterline e di tantissimi altre vetrine a cui accennavo, non se ne vede neanche l'ombra sad.gif

Messaggio modificato da Franco60 il Martedì, 30-Ago-2016, 18:43
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.3481 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]