Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (3) [1] 2 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> La Guardia Costiera Europea
Miky
Inviato il: Mercoledì, 22-Giu-2016, 17:38
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



Riprendo un interessante articolo di Emanuele Bonini apparso oggi sulla Stampa:


"Addio Frontex, l’Ue avrà una propria guardia costiera
Verrà costituita a partire da settembre e arriverà ad avere mille dipendenti a tempo indeterminato entro il 2020

Adesso è ufficiale: l’Unione Europea si doterà di una propria guardia costiera e di frontiera, e lo farà nei tempi e nei modi prefissati, in modo condiviso a partire da settembre. Consiglio e Parlamento Ue hanno raggiunto in sede negoziale l’accordo sul documento, e manca quindi solo il via libera degli Stati membri e dell’Aula dell’europarlamento – a questo punto formale – per chiudere l’iter legislativo prima della pausa estiva e permettere, da settembre, di passare alla fase operativa. Prima dell’autunno l’Ue inizierà dunque a costruire un nuovo e più capillare sistema di sorveglianza i confini esterni del territorio a dodici stelle, per gestire al meglio il fenomeno migratorio e garantire più sicurezza interna. «E’ la dimostrazione che l’Europa sa agire in fretta e con fermezza quando si tratta di gestire le sfide comuni», commenta un soddisfatto Jean-Claude Juncker, presidente dell’esecutivo comunitario. Sorride anche il governo dei Paesi Bassi, presidente di turno del Consiglio Ue: ottenere l’accordo con il Parlamento entro la fine del semestre, e quindi entro il 30 giugno, era l’obiettivo dichiarato dell’esecutivo di Amsterdam.

La trasformazione di Frontex

La guardia costiera e di frontiera trasformerà struttura, mandato, funzioni e competenze di Frontex, l’agenzia europea responsabile per la gestione e il controllo delle frontiere esterne dell’Ue. Di fatto viene ridisegnato l’organismo. La nuova agenzia arriverà ad avere 1.000 dipendenti a tempo indeterminato entro il 2020, più del doppio di quanti ne conta Frontex attualmente. Serviranno per costituire il centro di monitoraggio e analisi dei rischi, la vera e propria cabina di regia incaricata di controllare da una parte i flussi migratori verso l’Unione europea, e dall’altra parte analizzare i rischi interni e condurre valutazioni obbligatorie delle vulnerabilità al fine di individuare punti deboli e porvi rimedio. Il centro di valutazione dei rischi si avvarrà di funzionari di collegamento distaccati negli Stati membri per garantire una presenza sul terreno laddove le frontiere sono a rischio. Accanto a questa struttura ci sarà la squadra di risposta rapida delle guardia frontiere.

Più controlli e maggiore capacità in mare

Prevista la costituzione di una squadra di riserva rapida di guardie costiere: formata da 1.500 esperti, potrà essere dispiegata entro tre giorni dalla richiesta o bisogno di intervento. Saranno le guardie costiere nazionali a lavorare insieme, con gli Stati membri che metteranno in comune uomini e risorse sotto la direzione del centro di monitoraggio e analisi dei rischi. Numero e tipologie di imbarcazioni e risorse verrà valutato a seconda dei casi. Ad ogni modo per la prima volta la nuova Agenzia potrà procurarsi gli equipaggiamenti autonomamente attingendo da un parco messo a disposizione dai Ventotto Paesi. Inoltre i mandati dell’Agenzia europea di controllo della pesca (Efca) e dell’Agenzia europea per la sicurezza marittima (Emsa) saranno allineati a quello della nuova guardia costiera e di frontiera europea. Le tre agenzie saranno in grado di avviare operazioni di sorveglianza congiunte, ad esempio utilizzando sistemi aerei a pilotaggio remoto (droni) nel mar Mediterraneo.

Diritto di intervenire

«In caso di persistenza delle carenze o di ritardo o inadeguatezza dell’azione nazionale», qualora uno Stato membro sia sottoposto a una forte pressione migratoria che rappresenti una minaccia per lo spazio Schengen, il Consiglio – previa proposta della Commissione - potrà adottare una decisione di esecuzione per un intervento urgente a livello europeo. L’agenzia si sostituirà alle autorità marittime e portuali dello Stato in questione svolgendo le operazioni di controllo. Se lo Stato si oppone alla decisione del Consiglio, gli altri Stati membri potranno reintrodurre temporaneamente i controlli alle proprie frontiere.

Rimpatri

Sarà istituito un ufficio europeo dei rimpatri per gli immigrati irregolari. Ciò permetterà alla nuova Agenzia di dispiegare apposite squadre europee di intervento, composte da personale di scorta e di sorveglianza nonché da specialisti in materia di ritorni. Lo speciale dipartimento risponde a uno dei tre pilastri dell’agenda europea per l’immigrazione assieme ai meccanismi di redistribuzione e reinsediamento e la cooperazione con gli Stati terzi. L’ufficio garantirà un documento di viaggio europeo uniforme per i ritorni e una più ampia accettazione da parte dei paesi terzi".
Link all'articolo: http://www.lastampa.it/2016/06/22/esteri/a...cXL/pagina.html


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 22-Giu-2016, 17:52
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



clap.gif clap.gif clap.gif
ci vedo un piccolo ma significativo "embrione" winks.gif
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
Franco60
Inviato il: Venerdì, 24-Giu-2016, 12:17
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Quello che fino a ieri pareva impossibile, da oggi potrebbe diventare realizzabile. Una maggiore integrazione nella difesa europea significherebbe maggiore peso politico a livello internazionale (e interno), maggiore autonoma nel difendere gli interessi geopolitici del continente, insomma un cambio di DNA dell'Europa. Le opposizioni saranno molteplici e agguerrite (e si sono già palesate pesantemente, specie tra gli amici della UE)

Molti descrivono questo giorno come una catastrofe europea. IMHO intravedo una grande opportunità. L'occasione per un ambizioso passo in avanti.

Occorrono leader politici europei di elevata statura e coraggiosi che sappiano cogliere l'attimo fuggente.

Carpe diem

Messaggio modificato da Franco60 il Venerdì, 24-Giu-2016, 12:38
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Lunedì, 27-Giu-2016, 11:41
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (Franco60 @ Venerdì, 24-Giu-2016, 12:17)
Molti descrivono questo giorno come una catastrofe europea. IMHO intravedo una grande opportunità. L'occasione per un ambizioso passo in avanti.
Occorrono leader politici europei di elevata statura e coraggiosi che sappiano cogliere l'attimo fuggente.

Carpe diem

Condivido il suo pensiero e spero che l'Europa sappia cogliere questa occasione.


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Lunedì, 27-Giu-2016, 15:04
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Euro e sicurezza: ecco il piano di Parigi e Berlino per un’Ue più forte
(Fonte: lastampa.it)

Interessante anche questo diverso punto di vista da prendersi con le pinze, naturalmente:
La Francia e la Germania stanno preparando il progetto per creare un "superstato europeo" che dovrebbe sostituire la UE
(Fonte: it.sputniknews.com)

Mi auguro che le autorità italiane non giochino a fare il "palo". Potrebbero giocare un ruolo da vero ago della bilancia.

IMHO le decisioni inglesi dell'altro giorno hanno reso possibili evoluzioni geopolitiche fin'ora impensabili. Ma la finestra temporale è stretta. Più si tituba e più l'Europa e gli europei rischiano grosso. SE i capi di stato e le diplomazie dei principali stati dell'Unione sapranno cogliere la sfida, l'Europa potrebbe uscirne rafforzata politicamente e la distanza tra i cittadini e gli organismi decisionali europei diminuirà (conseguentemente l'euroscetticismo). Se nulla cambia rapidamente, ho l'impressione che la UE sia destinata a sgretolarsi

Messaggio modificato da Franco60 il Lunedì, 27-Giu-2016, 15:20
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 16-Ago-2016, 14:04
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Una “Schengen della difesa"

Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, in un’intervista congiunta con il Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, a “Le Monde”, auspica la creazione di una “forza europea multinazionale con un mandato stabilito congiuntamente ovvero un ente dotato di una struttura di comando e di meccanismi decisionali e di bilancio comuni”.

Analizzando la situazione attuale, ha aggiunto che “se vogliamo contrastare la deriva populista che cavalca l'antieuropeismo, dobbiamo offrire risposte efficaci alle preoccupazioni dei nostri cittadini, a cominciare dalla sicurezza. Una delle risposte più pertinenti può esser data sul piano della difesa. L'uscita della Gran Bretagna dall'Ue ci priva di uno Stato membro dotato di notevoli capacità militari; bisogna aprire nuove prospettive di difesa comune”

Fonti: difesa.it, Repubblica, Le Monde, it.sputniknews.com

Messaggio modificato da Franco60 il Martedì, 16-Ago-2016, 14:06
PMEmail Poster
Top
Nelson
Inviato il: Sabato, 20-Ago-2016, 13:32
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 964
Utente Nr.: 5
Iscritto il: 24-Giu-2012



sarebbe auspicabile che a queste parole seguissero dei fatti concreti. se l'Europa vuole sopravvivere deve accelerare il processo d'integrazione in atto.


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Domenica, 21-Ago-2016, 00:15
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE (Nelson @ Sabato, 20-Ago-2016, 12:32)
sarebbe auspicabile che a queste parole seguissero dei fatti concreti. se l'Europa vuole sopravvivere deve accelerare il processo d'integrazione in atto.

Concordo pienamente Ammiraglio, se le idee che si discuteranno Lunedì prossimo su nave Garibaldi non si trasformeranno rapidamente in progetti concreti non vedo futuro nel progetto comune.

Tra l'altro le idee caldeggiate dai ministri italiani favorirebbero inevitabilmente la creazione di un organismo esecutivo comune e centrale, un vero organismo politico di difesa europeo, cosa ben diversa dal consiglio europeo.

Messaggio modificato da Franco60 il Domenica, 21-Ago-2016, 00:16
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 23-Ago-2016, 14:14
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



La portaerei Garibaldi salpa dal porto di Napoli per Ventotene, carica di speranze (ma non mi pare di statisti)

VIDEO - Vertice Trilaterale, la partenza della Garibaldi da Napoli
(Video by Meridiana Notizie via YouTube)

(estratto da ansa.it)
Ventotene: Ue, "Temi attuali. Speriamo di avanzare insieme"
Le questioni discusse a Ventotene da Renzi, Merkel e Hollande "sono estremamente di attualità e sono in cima all'agenda della Commissione da un certo tempo" per questo "speriamo di poter procedere insieme rapidamente, nell'interesse di tutti i nostri cittadini". Così un portavoce della Commissione Ue dopo il minivertice tra Italia, Germania e Francia. "Nel frattempo", ha sottolineato il portavoce, "la Commissione continuerà a lavorare attivamente su questi temi".

...della serie: "Speriamo che me la cavo" biggrin.gif

Messaggio modificato da Franco60 il Martedì, 23-Ago-2016, 14:20
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 24-Ago-2016, 10:14
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Il mio primo pensiero va a tutte quelle persone e a quelle famiglie colpite dal sisma di stanotte. Che trovino la forza interiore, l'aiuto a la solidarietà di tutti per rialzarsi ancora una volta.

Che il summit di Ventotene abbia già prodotto un primo timido risultato? Oppure è il solito messaggio tra le righe per lo zio Vladimiro?

In Germania il governo pensa a reintrodurre il servizio militare obbligatorio
(le ultime due righe dell'articolo fanno accapponare la pelle)

Fonti: adnkronos.com, ilfattoquotidiano.it

Messaggio modificato da Franco60 il Mercoledì, 24-Ago-2016, 10:15
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 25-Ago-2016, 16:43
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE
Condivido il suo pensiero e spero che l'Europa sappia cogliere questa occasione.

Meno male che non siamo i soli a pensarlo... smile.gif

Former Italian General calls for European Army after Brexit vote
Fonte: defensenews.com
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 08-Set-2016, 00:28
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



user posted image

A quanto pare qualcosa in sordina si sta muovendo...
e a quanto pare molto interessati all'argomento sono gli extra-europei

After "Brexit," some in E.U. push military unity, but voters focus on threats within
(Fonte: nytimes.com)

Hollande embarks on tour to push for European army
(Fonte: euractiv.com)

EU can’t do without common Army in long term, Czech Premier says
(Fonte: bloomberg.com)

Czech PM backs European army in talks with Germany's Merkel
(Fonte: businessinsider.com)

German FM calls for new Arms control deal to avoid NATO-Russia arms race
(Fonte: sputniknews.com)

Coming soon: a European Union Army?
(Fonte: nationalinterest.org)

anche da noi qualcuno ne parla:
Cosa succede davvero fra Italia, Germania e Francia su difesa, industria e sicurezza
(Fonte: formiche.net)

Questa news è la più recente e mi pare un'ottima idea:
Italy eyes financial incentives to kickstart EU Army
(Fonte: defensenews.com)

e qualcuno che ha sempre remato contro, continua a remare contro:
US and UK vigorously reject the concept of European Army
(Fonte: strategic-culture.org)

Messaggio modificato da Franco60 il Venerdì, 09-Set-2016, 11:24
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Lunedì, 12-Set-2016, 09:28
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Perché è utopica l’idea di una Difesa comune europea
(Fonte: formiche.net)

Naturalmente i detrattori stanno uscendo allo scoperto più agguerriti che mai, ma non sempre le "utopie" sono destinate a rimanere tali... a volte la "necessità" (mater artium necessitas) ti obbliga a compiere passi che in una situazione normale mai ti saresti sognato di compiere. E se i politici europei non vedono neanche in lontananza avvicinarsi la necessità, allora è meglio che cambino mestiere.
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 15-Set-2016, 01:30
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Approvata in via definitiva la European Border and Coast Guard

Il Consiglio dell'Unione Europea ha approvato oggi in via definitiva la European Border and Coast Guard. La sua entrata in funzione è prevista per metà ottobre.

Fonte: consilium.europa.eu, sputniknews.com

Secondo step?

EU defence HQ?

Fonte: france24.com, sputniknews.com
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 29-Set-2016, 22:56
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Ulteriori piccoli ma significativi passi in avanti thumbsup.gif :

Funding approved for EU defence R&D projects

Fonte: janes.com

European industry collaborates to build a new Medium-Range RPA

Fonte: sldinfo.com, difesaonline.it

Germany and France to share military facilities, aircraft

Fonte: defencetalk.com

Messaggio modificato da Franco60 il Martedì, 11-Ott-2016, 00:23
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) [1] 2 3  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.5974 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]