Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Paper Models, questi sconosciuti
Franco60
Inviato il: Giovedì, 04-Feb-2016, 03:17
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Questa sera desidero portare alla vostra attenzione una tipologia di kit direi pressoché sconosciuta alla stragrande maggioranza degli appassionati modellisti italiani: i Paper Models.
Mentre nei paesi sotto l'influenza americana, dagli anni 50 in poi i modelli in plastica andavano per la maggiore, nei più austeri paesi del Patto di Varsavia fiorivano una serie di marchi che commercializzavano modelli (militari e non) da costruire interamente in carta/cartoncino in scale differenti.

Qualcuno di voi si è mai cimentato nella costruzione di un paper model? Personalmente non ci ho mai provato, ma da curioso ho scoperto una serie interessantissima di navi italiane da realizzare con questa tecnica. E vi posso assicurare che il risultato finale non sfigura davanti a qualsiasi modello in plastica, legno o metallo.
Se siete interessati provo a pubblicarle con relative informazioni.

Tanto per fare un esempio, questa sotto è una foto dell'incrociatore pesante RN Zara costruito in scala 1:200 interamente in cartoncino e carta. Niente male direi, no?

user posted image
(in memoria di Fabrizio Prudenziati che è l'autore di questo modello)

e questo è il link dove è possibile visionare il relativo PDF con tutte le parti da ritagliare...
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Giovedì, 04-Feb-2016, 11:32
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Conosco benissimo tutto il lavoro di Zio Prudenzio, che non aveva solo le navi nel suo archivio...

c'è da dire che non solo nel paesi dell'est europeo, ma anche in quelli delle estremo est l'arte di fare modellini di carta è un... arte, per l'appunto... laugh.gif

questo è di carta (costa 91$) ma è di carta
user posted image

Messaggio modificato da Iscandar il Giovedì, 04-Feb-2016, 11:38


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
Ulli
Inviato il: Giovedì, 04-Feb-2016, 13:14
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 340
Utente Nr.: 91
Iscritto il: 05-Set-2014



Davvero interessante e curiosa questa poco conosciuta tecnica modellistica.
Come difficoltà si colloca ad un livello più o meno elevato dei kit in plastica?
Penso che un gran vantaggio,per chi ne ha le giusta competenze,tipo ad usare il CAD sia quello di poter modelli fai da te più semplicemente di un modello in legno auto costruito.....


--------------------
Only Number Can Annihilate
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Giovedì, 04-Feb-2016, 14:25
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE
c'è da dire che non solo nel paesi dell'est europeo, ma anche in quelli delle estremo est l'arte di fare modellini di carta è un... arte, per l'appunto... 

Vero, i giapponesi poi sono davvero fantastici nell'arte di creare con la carta. A parte i tradizionali "origami" hanno sviluppato tantissimi modelli in carta. Questo ne è solo un piccolo assaggio smile.gif

QUOTE
Come difficoltà si colloca ad un livello più o meno elevato dei kit in plastica?

Non ho mai provato a costruire un modello in carta, ma credo che la difficoltà maggiore sia creare (e mantenere) le giuste curvature alle parti del modello. Di contro, il vantaggio di un modello in carta è che lo puoi riprodurre infinite volte ed è già colorato. Inoltre si presta ad eseguire facilmente delle varianti (ad esempio nella pitturazione) usando Photoshop. Certo, il realismo del dettaglio esasperato, con la carta è un po' impossibile da ottenere. Con la carta bisogna fare alcuni compromessi, ma il risultato generale (dalle foto che ho visto) è davvero impressionante.

user posted image
USS Arizona in carta

Qui è possibile vedere altre foto

Messaggio modificato da Franco60 il Giovedì, 04-Feb-2016, 14:37
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Giovedì, 04-Feb-2016, 17:37
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Devo confessarvi che anch'io mi sono cimentato - con scarsissimo successo a dire il vero laugh.gif - nella costruzione di un Macchi M.C.205 Veltro sfruttando il materiale messo a disposizione da "zio prudenzio". E' in quell'occasione che ho compreso le molte difficoltà insite nell'arte dei paper models, i cui Autori si sono conquistati la mia perenne stima. Chi ha avuto la fortuna di capitare sul sito di "zio prudenzio", quando ancora era raggiungibile, ne ricavava la sensazione che Fabrizio Prudenziati (questo il suo vero nome) appartenesse a quella, ormai sempre più ristretta, cerchia di persone capaci di mettersi al servizio degli altri per puro spirito di condivisione. Sul blog "Papermau" hanno pubblicato un suo scritto autobiografico, che riporto in calce, unitamente ad una sua foto che ci consentono di ricordarlo anche su queste pagine:

"My name is Fabrizio Prudenziati and I was born at October 8 th 1946 in Treviso from a Venetian family of good traditions. My father's transfer, official of the State, in 1949 in Genoa has made me a Genoese of adoption. Completed the studies I have spent some and intense years in Marina Militare as young hopeful officer , then I have landed to the Office of the Department of the Customs (now Agency of the Customs), where, after having holded for 12 years the role of chief of the Office Computer Services of the Customs Area in Genoa, I am now retired. I still live in Genoa and I think that (to proper time) in Genoa, I will die. Soon widower, re-married and divorcé (at times I think that I should write a book of memories) I have a beautiful daughter, a marvelous fiancée, few but good friends and, generally, what a reasonable person can desire. Model maker of race, since from the infancy I have reached all the fields of the dynamic and static modelling with always equal passion. In 1976 I have founded in Genoa the firm "GRIFO" and I have created the first lead toy-soldiers . In 1977 I have founded and presided the ACCADEMIA GENOVESE DI MODELLISMO E COLLEZIONISMO, an extraordinary Association that boasted among her members names as Rocchiero, Frizzi, Ruggeri, Luppi, Jula and others. In 1978, abandoned to her destiny the GRIFO, I founded with Jula the firm "ARES" and I created the toy-soldiers up to 1984, year when the loss of my wife has deprived me of the necessary enthusiasm to continue this activity. I now devote me, almost exclusively, to the paper-models (toy-soldiers particularly) dusting off the ancient passion for this poor but exciting modelling, that has characterized the years of my infancy. If I finish saying to be fat and bald I would lie, because I am not bald."

Fabrizio Prudenziati - 1946-2014
user posted image
Fonte: http://papermau.blogspot.it/2014/04/fabriz...enzio-1946.html

QUOTE
Se siete interessati provo a pubblicarle con relative informazioni.


Mi pare un'ottima idea.




--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Venerdì, 05-Feb-2016, 21:05
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Da Zio Prudenzio ho creato un Bf 109 della squadriglia Gigi 3 osei, di stanza a Sciacca, l'ho regalato a mio suocero perché in quel periodo, a 16 anni per far mangiare le sorelle, lavorava lì.

PS
da li ho scaricato tutto lo scaricabile.

Messaggio modificato da Iscandar il Venerdì, 05-Feb-2016, 21:06


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Sabato, 06-Feb-2016, 03:57
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



QUOTE
Chi ha avuto la fortuna di capitare sul sito di "zio prudenzio", quando ancora era raggiungibile, ne ricavava la sensazione che Fabrizio Prudenziati (questo il suo vero nome) appartenesse a quella, ormai sempre più ristretta, cerchia di persone capaci di mettersi al servizio degli altri per puro spirito di condivisione.

Concordo con lei PM su tutta la linea. Anch'io ho percepito la medesima sensazione. Giusto ricordare queste Persone Italy2.gif

QUOTE
Mi pare un'ottima idea.

OK, incominciamo con alcuni modelli in carta della ditta polacca GPM Modele Kartonowe.
Riporto qui sotto le navi della Regia Marina in scala 1:200, che pare essere la scala con la più vasta gamma di kit:

user posted image

RN Roma
Codice: GPM-0170
Formato: A3
Grado di difficoltà: 3
Scala: 1:200
Pitturazione: Schema mimetico 1943
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 120x27x17
Prezzo: 110 PLN (al cambio attuale 24,92 Euro)


user posted image

RN Conte di Cavour
Codice: GPM-0217
Formato: A3
Grado di difficoltà: 2
Scala: 1:200
Pitturazione: Grigio 1940
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 93x29x14
Prezzo: 80 PLN (al cambio attuale 18,13 Euro)


user posted image

RN Scipione Africano
Codice: GPM-0278
Formato: A3
Grado di difficoltà: 2
Scala: 1:200
Pitturazione: Schema mimetico 1942
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 71x18x8
Prezzo: 60 PLN (al cambio attuale 13,59 Euro)


user posted image

RN Pola
Codice: GPM-0105
Formato: A3
Grado di difficoltà: ?
Scala: 1:200
Pitturazione: Grigio 1940 (approssimativa)
Qualità del dettaglio: mediocre
Dimensioni (LxAxP): cm ?x?x?
Prezzo: vecchio modello fuori produzione

Messaggio modificato da Franco60 il Sabato, 06-Feb-2016, 03:58
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 00:41
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Consentitemi di aggiungere una bella galleria fotografica sfogliabile della RN Roma della GPM in scala 1:200 durante le varie fasi di costruzione e a realizzazione ultimata.
Un piccolo difetto del modello. L'opera viva ci viene presentata nell'insolita pitturazione rossa anziché nell'usuale verde antivegetativo, tipico delle navi della Regia Marina. Il modellista ha provveduto a ridipingere tutta l'opera viva correggendo questa inesattezza.

RN Roma photo gallery


Similare galleria fotografica sfogliabile per il modello GPM in scala 1:200 della RN Conte di Cavour

RN Conte di Cavour photo gallery


...e dell'incrociatore Scipione l'Africano sempre in scala 1:200 della GPM

Scipione l'Africano photo gallery


Questa sotto non è stata una nave italiana, ma appartiene ormai di diritto alla storia della Regia Marina

user posted image

SMS Szent Istvan
Codice: GPM-0285
Formato: A3
Grado di difficoltà: 3
Scala: 1:200
Pitturazione: Grigio
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 76x28x14
Prezzo: 110 PLN (al cambio attuale 24,92 Euro)

Messaggio modificato da Franco60 il Mercoledì, 17-Feb-2016, 00:54
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 02:25
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Questi tre modelli in scala 1:200 sono sempre di una ditta polacca, la MODELIK Modele Kartonowe

user posted image

RN Giuseppe Garibaldi
Codice: MOD-0815
Formato: A3
Grado di difficoltà: ?
Scala: 1:200
Pitturazione: Schema mimetico 1941
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm ??x??x??
Prezzo: 50 PLN (al cambio attuale 11,35 Euro)


user posted image

RN San Giorgio
Codice: MOD-0903
Formato: A3
Grado di difficoltà: difficile
Scala: 1:200
Pitturazione: Schema mimetico Tobruck 1940
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 70x??x??
Prezzo: 50 PLN (al cambio attuale 11,35 Euro)


user posted image

RN Duilio
Codice: MOD-0716
Formato: A3
Grado di difficoltà: difficile
Scala: 1:200
Pitturazione: Nero ante 1900
Qualità del dettaglio: ottima
Dimensioni (LxAxP): cm 55,6x??x??
Prezzo: 50 PLN (al cambio attuale 11,35 Euro)
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 13:27
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Interessanti il San Giorgio ed il Duilio.



--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 17:47
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Modellisticamente parlando, sono delle vere rarità. Di entrambe le navi conosco solo l'esistenza di un modello in resina della Delphis Models in scala 1/700. Ho recuperato dalla rete 8 immagini relative ai modelli del San Giorgio e del Duilio da cui risulterebbero davvero due bellissimi paper models da collezione. Mi rimane sempre il dubbio sulla colorazione dell'opera viva delle navi italiane. Non era consuetudine utilizzare la vernice antivegetativa verde anziché quella di tonalità rossa?

user posted image user posted image

user posted image user posted image

user posted image user posted image

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 18:07
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Che meraviglia. Per quanto riguarda il colore da utilizzarsi per l'opera viva l'esperto del settore a cui rivolgersi è il Cittadino Marat (che peraltro ha realizzato diversi master per la Delphis).


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Iscandar
Inviato il: Mercoledì, 17-Feb-2016, 22:03
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1237
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 31-Lug-2012



Credo che il verde sia per il periodo autarchico


--------------------
user posted image
user posted image Ardisco ad ogni impresa... user posted image
user posted image
PMEmail Poster
Top
marat
Inviato il: Giovedì, 18-Feb-2016, 13:11
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 971
Utente Nr.: 13
Iscritto il: 16-Ago-2012



QUOTE (WinstonChurchill @ Mercoledì, 17-Feb-2016, 17:07)
Che meraviglia. Per quanto riguarda il colore da utilizzarsi per l'opera viva l'esperto del settore a cui rivolgersi è il Cittadino Marat (che peraltro ha realizzato diversi master per la Delphis).

Non ho fonti credibilissime, ma per i tempi del primo Duilio sospetto che non esistesse altro che il minio di piombo rosso.
In quanto ai modelli sto preparando per Delphis una scatola del San Giorgio 1/700 nella doppia versione 1911 e 1940; e il Duilio in scala 1/350 a scafo intero, dopo mille annunci disattesi, sembra stavolta essere in dirittura d'arrivo.

Messaggio modificato da marat il Giovedì, 18-Feb-2016, 13:12


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Miky
Inviato il: Giovedì, 18-Feb-2016, 13:35
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



Ha degli ottimi gusti Sig. Marat. Se ne ha voglia e se non le rubo troppo tempo mi potrebbe spiegare come si realizza un master? Grazie smile.gif


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.5833 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]