Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (3) [1] 2 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Corazzata Roma
Cobber
Inviato il: Venerdì, 13-Feb-2015, 17:04
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014



salve a tutti voi,

eccomi di nuovo in linea con voi

sto iniziando il modello del Roma 1/350 della Trumpeter che ha vari errori di colorazione a partire dall'opera viva che è rossa anziché verde antirugine...

la domanda che vi faccio è : quante bande (.... se le aveva) erano presenti all'atto dell'affondamento del Roma?
Ho letto che erano 9 rosse e 8 bianche...ma è vero? dunque partivano con le rosse da prua verso poppa
e dove finivano alcuni hanno detto al paramine
ma quanto erano larghe?
Insomma un po' di confusione per cui aspetto lumi
saluti
Maurizio


--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
RedBear
Inviato il: Venerdì, 13-Feb-2015, 17:45
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 167
Utente Nr.: 89
Iscritto il: 18-Ago-2014



Penso che probabilmente dovevano essere presenti, Bagnasco e De Toro identificano questa foto, ripresa dal loro libro sulla classe Littorio, come datata tra il 13 e il 27 Agosto, data l'assenza della bandiera del Comandante in Capo delle Forze Navali da Battaglia e la presenza del radar:
user posted image

In realtà mi incuriosisce che il Roma ancora avesse quelle strisce nell'estate del 1943 mentre già dagli inizi dell'anno erano scomparse sulle sorelle:
user posted image
Littorio, probabilmente il 16 Aprile 1943

Qualcuno ne sa qualcosa in più? Magari il libro di Bagnasco e Brescia sulle mimetizzazioni navali offre qualche lume in merito?

Messaggio modificato da RedBear il Venerdì, 13-Feb-2015, 17:54
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
WinstonChurchill
Inviato il: Venerdì, 13-Feb-2015, 18:19
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (Cobber @ Venerdì, 13-Feb-2015, 17:04)
la domanda che vi faccio è : quante bande (.... se le aveva) erano presenti all'atto dell'affondamento del Roma?

Ben tornato Maurizio smile.gif . Se non hai fretta domani compulserò i sacri testi compreso quello suggerito da RedBear winks.gif .


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Cobber
Inviato il: Venerdì, 13-Feb-2015, 20:44
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014



grazie
Nessun problema
vado piano ho appena preso il modello quindi certo certo quando vuoi!!
saluti
M.


--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
Miky
Inviato il: Sabato, 14-Feb-2015, 08:27
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



Bentornato clap.gif e complimenti per la scelta: la classe littorio aveva delle bellissime linee thumbsup.gif .


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Sabato, 14-Feb-2015, 11:45
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Procediamo con ordine. A seguire le due pagine tratte dal volume di Erminio Bagnasco e Maurizio Brescia, "La mimetizzazione delle navi italiane 1940-1945", Albertelli, Parma, 2006, che Francesco aveva già pubblicato in altra discussione (V. http://regiamarinaitaliana.forumgratis.org...opic=1326&st=15 ):


user posted image
Link per ingrandire l'immagine: http://i58.tinypic.com/350teuq.jpg

user posted image
Link per ingrandire l'immagine: http://i60.tinypic.com/2rh5lc3.jpg

Il dato testuale non mi pare risolutivo.

Passiamo quindi al volume di Bagnasco e De Toro, "Le Navi da Battaglia della Classe Littorio 1937 - 1948", Alberelli, Parma, 2008 dove viene pubblicato un disegno del Littorio che potrebbe aiutarti a determinare quantomeno l'altezza delle bande (3 cm=20 m):

user posted image
Link per ingrandire l'immagine: http://i61.tinypic.com/24e9fdf.jpg

Le immagini del Roma disponibili evidenziano che le bande (9 rosse e 8 bianche), nella primavera del 1942 e nel marzo del 1943 si arrestavano al paraonde:

La Spezia aprile 1942:

user posted image
Link per ingrandire l'immagine: http://i57.tinypic.com/t9y6w5.jpg

La Spezia Marzo 1943:

user posted image
Link per ingrandire l'immagine: http://i61.tinypic.com/2hn49on.jpg

La seguente veduta in pianta, che ho pescato in rete e che immagino non ti sia nuova, mi pare offra una trasposizione grafica abbastanza attendibile di come avrebbe dovuto presentarsi la prua del Roma nella primavera del 1943:

user posted image
Crediti: http://modellistinavali.forumattivo.com/t1...mpeter-sc-1-350

QUOTE (RedBear @ Venerdì, 13-Feb-2015, 17:45)
[...] Bagnasco e De Toro identificano questa foto, ripresa dal loro libro sulla classe Littorio, come datata tra il 13 e il 27 Agosto, data l'assenza della bandiera del Comandante in Capo delle Forze Navali da Battaglia e la presenza del radar:
user posted image


Sulla mia copia del volume la didascalia relativa all'immagine indica che la stessa dovrebbe risalire al periodo compreso tra il 7 giugno e il 1° settembre 1943. Se così fosse si potrebbe ipotizzare che la nostra corazzata sia arrivata con questa configurazione al tragico epilogo della sua vita operativa (ma ho ancora un dubbio da sciogliere di cui vi parlerò).


Continua...

Messaggio modificato da WinstonChurchill il Sabato, 14-Feb-2015, 15:36


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Cobber
Inviato il: Sabato, 14-Feb-2015, 23:00
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014



grazie
letto tutto con attenzione!!!
saluti
Maurizio


--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
RedBear
Inviato il: Domenica, 15-Feb-2015, 08:30
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 167
Utente Nr.: 89
Iscritto il: 18-Ago-2014



QUOTE (WinstonChurchill @ Sabato, 14-Feb-2015, 10:45)
Sulla mia copia del volume la didascalia relativa all'immagine indica che la stessa dovrebbe risalire al periodo compreso tra il 7 giugno e il 1° settembre 1943. Se così fosse si potrebbe ipotizzare che la nostra corazzata sia arrivata con questa configurazione al tragico epilogo della sua vita operativa (ma ho ancora un dubbio da sciogliere di cui vi parlerò).

Credo che qui sia necessaria una piccola precisazione per cercare di spiegare la divergenza, la copia che possiedo è l'edizione in lingua inglese pubblicata da Seaforth Publishing nel 2011, "The Littorio Class: Italy's Last and and Largest Battleships 1937-1948". Dovrebbe essere stata tradotta dalla seconda (2010) edizione italiana. Lei per caso possiede la prima edizione del 2008?
Comunque sarei decisamente propenso a dare maggior credito alla datazione dell'edizione inglese, il Roma venne danneggiato il 5 Giugno 1943 ed entrò in riparazione solo agli inizi di Luglio, rimanendo in bacino tra il 3 Luglio e il 13 Agosto, periodo durante il quale dovrebbe essere stato installato il radar "Gufo", visibile nella fotografia. Secondo lo stesso libro poi le esercitazioni del 26-27 Agosto furono l'ultima occasione in cui le tre corazzate della 9° Divisione uscirono in mare prima degli eventi dell'Armistizio. Questi dati, se corretti, mi porterebbero a limitare una forbice tra il 13 e 27 Agosto 1943.

Messaggio modificato da RedBear il Domenica, 15-Feb-2015, 08:47
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Domenica, 15-Feb-2015, 17:43
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



QUOTE (RedBear @ Domenica, 15-Feb-2015, 08:30)
Lei per caso possiede la prima edizione del 2008?


Grazie RedBear questo era il dubbio su cui stavo lavorando winks.gif . In effetti la mia edizione risale al 2008 e, come ha evidenziato, probabilmente contiene un errore. E' curioso notare che nell'estate del 1942 le bande rosse e bianche del Roma - nelle seguenti immagini ritratto in banchina a Trieste - superavano il paraonde spingendosi sino a ridosso dei pezzi da 152/55 mm trinati, sintomo di quelle incertezze nell'esecuzione della direttiva emanata dalla Regia Marina dopo Punta Stilo che abbiamo già avuto modo di riscontrare nel topic avviato da Pinin (V. http://regiamarinaitaliana.forumgratis.org...opic=1326&st=15 ).

user posted image


user posted image


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Cobber
Inviato il: Mercoledì, 18-Feb-2015, 22:52
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014



salve,
dai pochi filmati sembra che all'uscita da la Spezia, dunque prima dell'affondamento
avesse le strisce fino al paramine
comunque ubi maior....
saluti
Maurizioi


--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
Miky
Inviato il: Giovedì, 19-Feb-2015, 17:57
Quote Post





Gruppo: Admin
Messaggi: 2050
Utente Nr.: 10
Iscritto il: 01-Lug-2012



I filmati cui accenna sono disponibili in rete?


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Cobber
Inviato il: Giovedì, 19-Feb-2015, 20:18
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014



credo su youtube: affondamento del Roma
ora verifico di nuovo
filmato luce:

https://www.youtube.com/watch?v=IaenJTp42iw

qui sembra che abbia 9 e 8 quindi non come ricordavo di aver visto....
arriva alla prima torre
user posted image

comunque su altri che descrivono il Roma sembra che non ci sia addirittura traccia anche sul modello di Barberi.... che lo mostra a Porta A porta
https://www.youtube.com/watch?feature=playe...e&v=XjGrRFm6w5s
dunque quale quello giusto?
saluti


Messaggio modificato da Cobber il Giovedì, 19-Feb-2015, 21:09


--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
WinstonChurchill
Inviato il: Giovedì, 19-Feb-2015, 22:41
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Al momento mi pare che l'ipotesi più credibile sia quella che abbiamo formulato in precedenza: 9 bande rosse e 8 bianche da prua al paraonde. Il modello di Barbieri rappresenta l'unità "nella fase conclusiva del suo allestimento nella primavera del 1942" allorché, a quanto pare, l'unità non presentava a prua alcun segno identificativo. Il modello 3D realizzato dall'Istituto Luce non è invece attendibile: nell'immagine che hai pubblicato nel tuo post l'orientamento delle bande è sbagliato inoltre, mentre in alcuni frame la pitturazione arriva all'altezza degli impianti nebbiogeni, in altri si spinge sino al paraonde winks.gif .


user posted image


user posted image


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Cobber
Inviato il: Giovedì, 19-Feb-2015, 23:14
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 59
Utente Nr.: 67
Iscritto il: 18-Feb-2014




salve,
si
visto e confrontato l'orientamento bande è sbagliato

sai come me l'immagino con le bande al paramine o addirittura senza

se fossi uscito da la Spezia l'8 settembre e per giunta di giorno e con bel tempo.....
almeno avrei ridotto al minimo l'individuazione aerea in mezzo alla squadra navale insieme alle altre corazzate
vediamo se si riescono a trovare delle foto ....





--------------------
Cobber

user posted image
PMEmail Poster
Top
maurizio maggi
Inviato il: Domenica, 22-Feb-2015, 15:53
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 10
Utente Nr.: 109
Iscritto il: 21-Feb-2015



QUOTE (Cobber @ Giovedì, 19-Feb-2015, 22:14)
salve,
si
visto e confrontato l'orientamento bande è sbagliato

sai come me l'immagino con le bande al paramine o addirittura senza

se fossi uscito da la Spezia l'8 settembre e per giunta di giorno e con bel tempo.....
almeno avrei ridotto al minimo l'individuazione aerea in mezzo alla squadra navale insieme alle altre corazzate
vediamo se si riescono a trovare delle foto ....

Salve Cobber , sono un nuovo iscritto particolarmente appassionato ai modelli del periodo 2gm, posso confermarti che all'atto dell'affondamento il Roma aveva le bande rosse e bianche fino al paramine. E' probabile che rientrò dai lavori eseguiti a Genova con la modifica dello schema. Il disegno a colori rintracciato in rete è stato fatto da Giampiero Galeotti ( il titolare di Regia Marina - Mas ) ed è molto accurato. Giampiero conosce molto bene il Roma e qualcuno ricorderà che è stato il primo a produrre in kit in resina in scala 1:700 e successivamente anche in 1:350.
All'epoca il Roma era la sola grande unità che conservava le bande rosse e bianche, ed è una mia idea - non supportata da niente - che le bande possano essere state di un qualche aiuto nel puntamento delle armi che colpirono la nave, ma ripeto è solo una mia idea.
Hai fatto riferimento al colore dello scafo , in tanti disegni appare rosso , anche su note tavole stampate dalla MMI , in quanto uno dei passaggi di varie mani di vernici antivegetative che venivano date era rosso, ma la vernice ultima a diretto contatto con il mare era verde . Infine , appena riesco a far funzionare bene il pc ( sono notevolmente imbranato ) ti posterò lo schema di mimetizzazione del Roma ridisegnato esatto . Puoi verificare le foto lato dx e sx della nave con i vari disegni presenti sui libri.
Ciao a presto Maurizio
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) [1] 2 3  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.4466 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]