Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Forum Regia Marina > Quizzz > Da identificare


Inviato da: Odisseo il Mercoledì, 10-Giu-2015, 21:37
In una pagina Facebook dedicata a Messina ( https://www.facebook.com/ganzirrinellefotodepoca?fref=photo ) ho trovato questa foto.

user posted image

Mi date una mano ad identificare almeno le tre unità da guerra in primo piano ?
Grazie.

Mi impegno a pagare il primo giro ...

Inviato da: marat il Mercoledì, 10-Giu-2015, 23:05
Il primo giro è facile:
A sinistra: Sicilia
Al centro: Ammiraglio di Saint Bon
A destra: una fra Garibaldi e Varese (non Ferruccio)

Inviato da: marat il Mercoledì, 10-Giu-2015, 23:11
Tanto facile che ho preso un granchio.
Cancellare Ammiraglio di Saint Bon e leggere Re Umberto.

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 11-Giu-2015, 06:33
Grazie, Signore.

Inviato da: marat il Giovedì, 11-Giu-2015, 18:33
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 11-Giu-2015, 05:33)
Grazie, Signore.

La fotografia non è "recentissima" e non è stata fatta appena prima del terremoto. Le unità hanno ancora lo scafo pitturato in nero, e le sovrastrutture bianche e gialle. Datazione, quindi. anteriore al 1904.

Non può dirsi che il sito non meriti una visita, soprattutto per le immagini di architettura (la curiosissima collezioni di stili delle chiese messinesi pre terremoto: un catalogo di tutti i barocchi europei).
Di questa qui sotto mi pare avessimo già parlato, a proposito forse di quello che sembra essere un Catelfidardo (o un Palestro?).
Mi ha incuriosito, tuttavia, l'impalcatura (o quella che sembra tale) intorno alla stele della Madonnina. E' un inganno dei pochi pixel dei miei occhi ?






user posted image

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 11-Giu-2015, 21:00
Nossignore, i pixel dei suoi occhi sono a posto.
La foto raffigura i lavori per la costruzione della stele della Madonnina, quindi è antecedente al 1934.
Buona serata e grazie per l'aiuto.


Inviato da: marat il Giovedì, 11-Giu-2015, 22:37
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 11-Giu-2015, 20:00)

La foto raffigura i lavori per la costruzione della stele della Madonnina, quindi è antecedente al 1934.

La datazione farebbe propendere per un Castelfidardo (ma è più canonico chiamarli Curtatone) dato che l'USMM sostiene che i Palestro ebbero il fumaiolo di prora allungato solo nel 1938 (notizia messa quantomeno in forse da più di una immagine fotografica). Comunque negli anni trenta a Messina faceva base la squadriglia dei Curtatone.

A proposito, quello della Sua fotografia mi sentirei di scommettere che sia il Garibaldi e non il Varese.

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 12-Giu-2015, 17:42
QUOTE (marat @ Giovedì, 11-Giu-2015, 17:33)
Non può dirsi che il sito non meriti una visita, soprattutto per le immagini di architettura (la curiosissima collezioni di stili delle chiese messinesi pre terremoto: un catalogo di tutti i barocchi europei).

Ci sono anche un Navigatori ed un'Italia che non mi ricordo d'aver mai visto prima ...

user posted image

user posted image


Inviato da: marat il Venerdì, 12-Giu-2015, 18:22
Il caccia dovrebbe essere il Da Recco.
L'immagine dell'Italia è splendida. Ma mi ingegno a rovinarla: anche quella a sinistra è un'unità combattente (magari al tempo la denominazione non era in uso). Si potrebbe provare a identificarla.

Inviato da: Odisseo il Sabato, 13-Giu-2015, 15:17
QUOTE (marat @ Venerdì, 12-Giu-2015, 17:22)
Il caccia dovrebbe essere il Da Recco.
L'immagine dell'Italia è splendida. Ma mi ingegno a rovinarla: anche quella a sinistra è un'unità combattente (magari al tempo la denominazione non era in uso). Si potrebbe provare a identificarla.

... sembra facile.

Inviato da: Iscandar il Sabato, 13-Giu-2015, 19:22
dire che il beta è sfavorevole è un eufemismo...

Inviato da: Odisseo il Sabato, 13-Giu-2015, 21:07
La mia competenza è minima, potrebbe essere un Maria Pia ?

Inviato da: marat il Sabato, 13-Giu-2015, 23:09
QUOTE (Odisseo @ Sabato, 13-Giu-2015, 20:07)
La mia competenza è minima, potrebbe essere un Maria Pia ?

Sì, potrebbe. L'intervallo temporale fra l'entrata in servizio dell'Italia e il rimodernamento (abolizione dell'attrezzatura velica) delle Maria Pia è breve ma non brevissimo. Al di sotto della fascia bianca al trincarino sembra esserci una fasciatura presente solo su quella classe, ma la benedetta vernice nero seppia non permette di capire quasi nulla dello stemma sul dritto di poppa.
Tutto quello che mi sento di dire è che quello sulle Principe Amedeo sarebbe stato troppo grande per potersi confondersi col nero, e che le Carignano avevano uno specchio di poppa visibilmente diverso.
Quindi una Maria Pia, o una Roma.
C'è visibilissima una bussola sull'ala di dritta della timoneria, che non ho mai notato sulle navi citate.

Inviato da: marat il Domenica, 14-Giu-2015, 18:51
Buttando all'aria il web, alla ricerca della presunta Maria Pia (trovi di più se fai una ricerca sulla Guardia Costiera Albanese) ho trovato quest'immagine del San Giorgio arrampicato sul regio demanio di Itaca.

user posted image

Inviato da: de domenico il Domenica, 14-Giu-2015, 20:02
Ma veramente io conoscevo una foto del SAN GIORGIO incagliato a Napoli...domani la posto. Un errore, o un'abitudine?

Inviato da: Iscandar il Domenica, 14-Giu-2015, 20:16
Da https://it.wikipedia.org/wiki/San_Giorgio_(incrociatore)

QUOTE

Poco dopo la consegna alla Regia Marina, mentre si apprestava a rientrare in porto a Napoli, il 12 agosto 1910 andò ad incagliarsi presso Gaiola, subendo ingenti danni e imbarcando 4300 tonnellate d'acqua. La nave rimase in secca oltre un mese e per essere trainato il San Giorgio dovette essere alleggerito oltre che dall'acqua imbarcata, dalla torre e dai fumaioli prodieri e da numerose piastre della corazzatura. Analogo incidente si verificò nel 1913, quando andò ad incagliarsi su un fondale sabbioso presso Messina, riportando questa volta danni minimi.

Inviato da: Odisseo il Domenica, 14-Giu-2015, 21:02
Purtroppo doveva essere un'abitudine.
Il San Giorgio, si incagliò sia a Napoli che a Messina.
Ho cercato notizie sul web, ma si trova poco o nulla.

user posted image

P.S.: cos'è quella barcaccia a tre fumaioli sullo sfondo ?
P.S. 2: scusa Riccardo non avevo visto il tuo post.

Inviato da: marat il Domenica, 14-Giu-2015, 22:00
QUOTE (de domenico @ Domenica, 14-Giu-2015, 19:02)
Ma veramente io conoscevo una foto del SAN GIORGIO incagliato a Napoli...domani la posto. Un errore, o un'abitudine?

La seconda che ha detto.
Se la trovo, domani ne posto un'altra presa da riva.

Inviato da: Nelson il Domenica, 14-Giu-2015, 22:04
eh sì sugli incagli del S. Giorgio si potrebbe scrivere un romanzo laugh.gif

Inviato da: marat il Domenica, 14-Giu-2015, 22:25
QUOTE (Odisseo @ Domenica, 14-Giu-2015, 20:02)

P.S.: cos'è quella barcaccia a tre fumaioli sullo sfondo ?
.

La barcaccia non può essere che una Re Umberto (forse la stesa unità eponima, ma è impossibile affermarlo con un minimo di sicurezza, vista la qualità del dettaglio).
Il bello è che quelle navi avevano un solo albero, per cui quello verso prua è stato aggiunto dal solerte fotografo che non sopportava la bizzarria di una corazzata monoalbero.
A dire il vero avevamo anche le Regina Margherita con quel numero e quella conformazione di fumaioli. e quelle (per la gioia del nostro fotografo) di alberi ne avevano due. Ma stavano a prua e a poppa dei due blocchi di fumaioli, e supporre che il discolo fotografo si sia ingegnato a cancellarne uno per ripiazzarlo a mezza nave mi pare francamente eccessivo.

Inviato da: Nelson il Domenica, 14-Giu-2015, 22:32
l'abero a centro nave sulle Re Umberto non aveva due coffe?

Inviato da: marat il Domenica, 14-Giu-2015, 22:41
QUOTE (Nelson @ Domenica, 14-Giu-2015, 21:32)
l'abero a centro nave sulle Re Umberto non aveva due coffe?

Sì, aveva due coffe. Ma nella fotografia, sotto il pennone basso, c'è qualcosa che potrebbe anche essere una coffa. La qualità è talmente scadente che quella nave è identificabile solo per il numero dei fumaioli.

Inviato da: de domenico il Lunedì, 15-Giu-2015, 10:42

Da Achille Rastelli "Le navi del re. Immagini di una flotta che fu", Sugarco, 1988.
P.S. Come sapete, ora siamo passati a "Mussolini's Navy". La resistibile ascesa di Arturo Ui...

user posted image

Inviato da: Franco60 il Lunedì, 15-Giu-2015, 12:48
Davvero interessante quest'immagine!

Non immaginavo che il San Giorgio avesse un tubo lanciasiluri in asse con la poppa
(se interpreto correttamente il foro sotto la linea di galleggiamento all'estremità della poppa)

Era proprio così?

Inviato da: WinstonChurchill il Lunedì, 15-Giu-2015, 14:05
QUOTE (Franco60 @ Lunedì, 15-Giu-2015, 12:48)
Davvero interessante quest'immagine!

Non immaginavo che il San Giorgio avesse un tubo lanciasiluri in asse con la poppa
(se interpreto correttamente il foro sotto la linea di galleggiamento all'estremità della poppa)

Era proprio così?

Sì è corretto. Il S. Giorgio aveva tre tubi lanciasiluri uno a poppa (quello visibile nell'immagine postata da Francesco) e "due a proravia del locale di stiva anteriore a quello delle caldaie" che vennero sbarcati dopo i grandi lavori di ammodernamento del 1937/38 [1].


Questa sezione longitudinale del S. Marco rende bene l'idea di dove si trovasse il tubo poppiero:

user posted image


[1] Citazione e sezione provengono dal volume di Giorgerini e Nani, Gli Incrociatori Italiani 1861 - 1964, USMM, Roma 1964.

Inviato da: Franco60 il Lunedì, 15-Giu-2015, 15:16
Che bizzarro posizionamento!
Per poter centrare una nave lanciando un siluro da poppa deve essere stato parecchio difficile, magari non per sommergibile immerso e in agguato, ma per un incrociatore impegnato in combattimento di superficie immagino di si.
Storicamente esiste qualche fortunato caso di siluramento da parte di un incrociatore che abbia colpito un'altra nave lanciando un siluro da poppa?

Inviato da: incles il Lunedì, 15-Giu-2015, 16:56
Tornando alla possibile Maria Pia ho provato a torturare in dimolte maniere l'immagine per trarne qualche utile particolare. Dopo l'ennesimo supplizio (la ruota) mi è apparsa la pseudobandiera che vi segnalo (ma potrebbe essere una serie di macchie comunque indefinibile) e si intravvede forse meglio la forma (a me ignota) dello stemma poppiero.

user posted image
http://i59.tinypic.com/5wtwk.jpg

Ciò detto non mi resta che ammettere di non saperne di più rispetto al niente di prima laugh.gif

Aggiungo: nell'altra immagine è assai probabile che si tratti del Da Recco, ma appare una banda diagonale di mimetizzazione sui fumaioli che non ritrovo negli schemi comunemente conosciuti: nulla toglie che in qualche periodo possano essere state dipinte. Se la prora, come sembra, è dritta e sprovvista di cavallino, ogni dubbio è fugato.

Proseguo: Lanciare un siluro di poppa da un incrociatore in moto, in acque piene di turbolenze mi sembra una operazione da inguaribili ottimisti.

Ciao.gif

Inviato da: marat il Lunedì, 15-Giu-2015, 17:18
QUOTE (Franco60 @ Lunedì, 15-Giu-2015, 14:16)

Per poter centrare una nave lanciando un siluro da poppa deve essere stato parecchio difficile,

Non se si pensa ad una mischia in cui le unità contrapposte vadano a schiantare lo sperone sulla prima fiancata che capiti a tiro. Una nave immobilizzata per aver lo sperone piantato dentro la scafo avversario può ben avvertire la necessità di avere una tubo lanciasiluri sul dritto di poppa.
Che poi fossero scenari poco plausibili dopo Navarino i progettisti non lo sospettavano. Ma credo che fossero gli ammiragli a sospettarlo ancora meno.

Inviato da: marat il Lunedì, 15-Giu-2015, 17:39
QUOTE (incles @ Lunedì, 15-Giu-2015, 15:56)
  mi è apparsa la pseudobandiera che vi segnalo (ma potrebbe essere una serie di macchie comunque indefinibile) e si intravvede forse meglio la forma (a me ignota) dello stemma poppiero.

 

Bel lavoro, e risultato che può essere proposto a Voyager per un opportuno approfondimento. La bandiera (Stars & Strips ? Sol Levante ? brandelli dell'insegna del Re d'Italia a Lissa ?) sembra davvero emergere dalla brume di una asincronia arcana catturata dal nitrato d'argento.
Non torna la direzione del vento, che sull'Italia soffia da prua, ma queste sono pedanterie da miscredente.

P.S. Sul Da Recco di dubbi me ne sono venuti. Anche perché non mi sento per niente di affermare che quel castello di prua sia privo di cavallino.

Inviato da: incles il Lunedì, 15-Giu-2015, 21:23
QUOTE (marat @ Lunedì, 15-Giu-2015, 16:39)
Bel lavoro, e risultato che può essere proposto a Voyager per un opportuno approfondimento. La bandiera (Stars & Strips ? Sol Levante ? brandelli dell'insegna del Re d'Italia a Lissa ?) sembra davvero emergere dalla brume di una asincronia arcana catturata dal nitrato d'argento.
Non torna la direzione del vento, che sull'Italia soffia da prua, ma queste sono pedanterie da miscredente.

P.S. Sul Da Recco di dubbi me ne sono venuti. Anche perché non mi sento per niente di affermare che quel castello di prua sia privo di cavallino.

Osservazioni (tutte) più che giuste. Con simulata deferenza e autentico rispetto azzardo una considerazione: non avevo mai visto contrabbandare per frutto di miscredenza ciò che appare istintiva applicazione di un incallito scetticismo con matrice sperimentale. biggrin.gif

... quanto al Da Recco i dubbi sono legittimi, ma, considerata l'angolazione della foto sarei comunque abbastanza tranquillo nell'affermare che la prora non è a clipper (se mi si perdona una qualche improprietà del termine) e neppure rialzata.

user posted image
http://i59.tinypic.com/kdomk2.jpg

E se fosse l'Usodimare?

Inviato da: marat il Mercoledì, 17-Giu-2015, 18:56
Questa è l'immagine dello spiaggiamento di Messina riportata da Orizzonte Mare nel fascicolo dedicato all'unità.
Come può notarsi, la location era ben più fruibile di quella di Napoli, e per qualche giorno di direttori dei lavori fra sfaccendati e pensionati ce ne deve essere stato un bel po'.
Il testo dice che a tirare il San Giorgio giù dalla Gaiola fu la Nb Sicilia, che ci avrà dato dentro di brutto con le macchine, portando assai poco rispetto per la colonia di cozze dello scoglio, Erano tempi assai poco attenti alle esigenze ambientali.
A Sant'Agata di cavalli vapore ce ne saranno voluti forse di meno. Ciò malgrado, la Re Umberto (o la Sicilia), sia stato davvero immortalato sulla lastra, o sia stato aggiunto in camera oscura per lo sfizio del fotografo, aspetta sornione di poter segnare una seconda tacca nel conto aperto con la più moderna (ma, come dire, dotata di bussole meno efficaci) unità di Squadra.


user posted image


Per il Signor Incles.
Mi piacerebbe avere una Sua opinione sull'armamento della presunta Maria Pia.
E cioè se, come a me pare, i pennoni siano presenti solo su maestra e trinchetto, e la mezzana ne sia priva. Se così fosse, e pur tenendo presente l'aleatorietà dell'indizio (la mezzana veniva armata, mi pare, secondo umore e gusto del comandante) si ricaverebbe un elemento di identificazione in più.

L'ipotesi Da Recco nasceva da un (forse assai) presunto riconoscimento della mimetica. Non dalla conformazione del castello. Ciò detto, l'Usodimare è una di quelle di cui non sono riuscito a ripescare la mimetica.

Inviato da: incles il Mercoledì, 17-Giu-2015, 21:15
QUOTE (marat @ Mercoledì, 17-Giu-2015, 17:56)
Per il Signor Incles.
Mi piacerebbe avere una Sua opinione sull'armamento della presunta Maria Pia.
E cioè se, come a me pare, i pennoni siano presenti solo su maestra e trinchetto, e la mezzana ne sia priva. Se così fosse, e pur tenendo presente l'aleatorietà dell'indizio (la mezzana veniva armata, mi pare, secondo umore e gusto del comandante) si ricaverebbe un elemento di identificazione in più.

L'ipotesi Da Recco nasceva da un (forse assai) presunto riconoscimento della mimetica. Non dalla  conformazione del castello. Ciò detto, l'Usodimare è una di quelle di cui non sono riuscito a ripescare la mimetica.

In effetti, malgrado differenze non proprio marginali, lo schema mimetico più somigliante appare quello del Da Recco. Scorrendo la documentazione disponibile (in primis Orizzonte Mare ed il volume di Bagnasco e Brescia) lo schema dell'Usodimare, malgrado la limitatezza numerica delle immagini reperite, anche fotografiche, appare diverso. E non trovo di meglio neppure controllando gli schemi applicati agli altri "Navigatori", secondo la logica del non attribuire efficacia dirimente alla apparenza di linee del castello. Se non capita qualcosa di nuovo, mi dichiaro spiaggiato (l'incaglio è affare troppo aristocratico per la mia persona) laugh.gif .

Sulla presunta Maria Pia (ma le imbarcazioni di servizio non hanno un aspetto sassone?) sto frugando senza costrutto, ma non demordo.
Ciao.gif

Inviato da: marat il Mercoledì, 17-Giu-2015, 22:27
QUOTE (incles @ Mercoledì, 17-Giu-2015, 20:15)
  mi dichiaro spiaggiato (l'incaglio è affare troppo aristocratico per la mia persona) 

Il San Giorgio, o gli ufficiali incaricati del suo comando (per non spingersi troppo oltre nell'eccesso di personificazione di qualche migliaio di tonnellate di lamiera) non si davano troppa pena nel distinguere le due diverse modalità. Si spiaggiavano o si arrampicavano all'incaglio secondo uzzolo e ispirazione del momento.

Inviato da: WinstonChurchill il Mercoledì, 17-Giu-2015, 22:47
Vi interessa sapere come viene descritto il triste episodio nella biografia di Cagni scritta da Giorgio Pini?

Inviato da: incles il Mercoledì, 17-Giu-2015, 22:52
il periodo di servizio della Regina Maria Pia registra una quantità di mutamenti nell'alberatura che rende difficile seguirne l'iter. Senza questa discussione non mi sarei mai avventurato sulle piste delle soste arsenalizie (impossibile, credo, seguire le preferenze non programmate dei signori comandanti).
In giro si trovano dotte spiegazioni su come una nave goletta divenga un brigantino a palo, ma è meglio (oltre che scevro da pericoli lessicali) focalizzare l'attenzione sulla caratteristica che Ella segnala. Niente pennoni sull'albero di mezzana. Aggiungerei che nell'immagine già l'altezza degli alberi avesse subito una qualche potatura, rispetto all'iniziale slancio.
Visto tutto ciò che potevo investigare sono pervenuto ad una conclusione che, confesso, mi sorprende: non c'è prova che i pennoni siano mai stati attrezzati sulla mezzana, in nessuna delle reincarnazioni dell'alberatura.
Non so se questo possa servire per l'identificazione. Oggi il lavoro di ricerca non ha offerto la soddisfazione di consolidare una opinione che pure man mano si rafforza; domani non so. Frattanto, caro Cittadino, Le auguro una buona notte.

Inviato da: incles il Mercoledì, 17-Giu-2015, 23:00
QUOTE (WinstonChurchill @ Mercoledì, 17-Giu-2015, 21:47)
Vi interessa sapere come viene descritto il triste episodio nella biografia di Cagni scritta da Giorgio Pini?

Malgrado gli impegni politici e l'età non più verdissima (se non erro erano sessantatré le primavere sulla Sua augusta groppa quando Mondadori pubblicò il volume) dedicare cotanta albionica attenzione alla vita di Cagni merita un plauso. clap.gif

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 18-Giu-2015, 17:08
Ho comprato di recente (su una bancarella) il volume dell'USMM dedicato agli incrociatori italiani ... Né una foto, né una parola sui due spiaggiamenti.

Inviato da: de domenico il Giovedì, 18-Giu-2015, 20:19
QUOTE (WinstonChurchill @ Mercoledì, 17-Giu-2015, 21:47)
Vi interessa sapere come viene descritto il triste episodio nella biografia di Cagni scritta da Giorgio Pini?

Ci interessa si....

Inviato da: marat il Giovedì, 18-Giu-2015, 21:08
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 18-Giu-2015, 16:08)
Ho comprato di recente (su una bancarella) il volume dell'USMM dedicato agli incrociatori italiani ... Né una foto, né una parola sui due spiaggiamenti.

Con una signora non si conversa dei suoi anni, con l'USMM non ci si intrattiene suoi suoi spiaggiamenti.

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 18-Giu-2015, 21:48
QUOTE (marat @ Giovedì, 18-Giu-2015, 20:08)
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 18-Giu-2015, 16:08)
Ho comprato di recente (su una bancarella) il volume dell'USMM dedicato agli incrociatori italiani ... Né una foto, né una parola sui due spiaggiamenti.

Con una signora non si conversa dei suoi anni, con l'USMM non ci si intrattiene suoi suoi spiaggiamenti.

Guardi quest'altra foto, sempre dalla stessa pagina FB.

user posted image

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 18-Giu-2015, 21:57
Questa foto. invece, dovrebbe piacere a Francesco.

user posted image


Inviato da: de domenico il Giovedì, 18-Giu-2015, 22:56
Confermo.

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 19-Giu-2015, 06:44
QUOTE (de domenico @ Giovedì, 18-Giu-2015, 21:56)
Confermo.

La mia vista non è l massimo, ma la "Palazzata" sullo sfondo mi pare già colpita dal Terremoto, o no ?

Inviato da: de domenico il Venerdì, 19-Giu-2015, 08:51
Direi proprio di si.

Inviato da: marat il Venerdì, 19-Giu-2015, 09:46
QUOTE (Odisseo @ Venerdì, 19-Giu-2015, 05:44)

La mia vista non è l massimo, ma la "Palazzata" sullo sfondo mi pare già colpita dal Terremoto, o no ?

Non vedo devastazioni sulla cortina. Vero che le demolizioni sono state eccessive e forse intempestive, ma i crolli erano stati imponenti.
A me pare solo che, al centro della facciata esattamente dietro il dritto di prua del Giralda siano in corso lavori di restauro o di riedificazione.

Inviato da: de domenico il Venerdì, 19-Giu-2015, 10:07
user posted image

E questa invece è dedicata a Iscandar.

Inviato da: Iscandar il Venerdì, 19-Giu-2015, 10:59
Lavaggio dopo carbonamento? Palermo è indiscussa dal profilo che c'è dietro

Inviato da: marat il Venerdì, 19-Giu-2015, 12:26
QUOTE (Iscandar @ Venerdì, 19-Giu-2015, 09:59)
Lavaggio dopo carbonamento? Palermo è indiscussa dal profilo che c'è dietro

Si direbbe, ma non è così. E' una nave scuola, la goletta Miseno, e il tempo è quello in cui nei porti si poteva sguazzare senza restarci fulminati.

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 19-Giu-2015, 17:03
QUOTE (marat @ Venerdì, 19-Giu-2015, 08:46)
QUOTE (Odisseo @ Venerdì, 19-Giu-2015, 05:44)

La mia vista non è l massimo, ma la "Palazzata" sullo sfondo mi pare già colpita dal Terremoto, o no ?

Non vedo devastazioni sulla cortina. Vero che le demolizioni sono state eccessive e forse intempestive, ma i crolli erano stati imponenti.
A me pare solo che, al centro della facciata esattamente dietro il dritto di prua del Giralda siano in corso lavori di restauro o di riedificazione.

Chiederò all'amministratore della pagina FB se c'è qualche data a tergo della cartolina.


Inviato da: Miky il Domenica, 21-Giu-2015, 17:26
Su incarico del PM aggiungo le pagine tratte dal libro di Pini "Vita di Umberto Cagni":

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image






Inviato da: Nelson il Lunedì, 22-Giu-2015, 09:31
certo che anche Ubaldo degli Uberti, come riportato nel testo pubblicato da Miky ufficiale di rotta sul S. Giorgio, non si dimostrerà molto più fortunato di Cagni. ricorderete certamente che al comando del Pullino nel 1916, allorché il battello incagliò alla Galiola, con Nazario Sauro imbarcato nella veste di pilota pratico, c'era lui.

Inviato da: Odisseo il Lunedì, 22-Giu-2015, 17:00
QUOTE (Nelson @ Lunedì, 22-Giu-2015, 08:31)
certo che anche Ubaldo degli Uberti, come riportato nel testo pubblicato da Miky ufficiale di rotta sul S. Giorgio, non si dimostrerà molto più fortunato di Cagni. ricorderete certamente che al comando del Pullino nel 1916, allorché il battello incagliò alla Galiola, con Nazario Sauro imbarcato nella veste di pilota pratico, c'era lui.

Leggendo i commenti su Navi e Armatori (sia sulla bacheca che sul forum), sembra che gli ufficiali comandanti della MMI non abbiamo proprio un'ottima fama sull'argomento ormeggi ...
Su NeA, però, vi è però una certa prevalenza mercantile.

Inviato da: marat il Lunedì, 22-Giu-2015, 21:38
Il San Giorgio si incaglia sullo scoglio della Gaiola. Il Pullino su quello della Galiola.
Sul San Giorgio incagliato a Sant'Agata c'è Ubaldo degli Uberti. Sul Pullino c'è Ubaldo degli Uberti.
Ce n'è a ufo per uno di quegli inquietanti saggi sulle coincidenze significative con cui Giorgio Galli intorno agli anni ottanta (apposita rubrica sul mensile PM) tentava di trasportare sul piano degli avvenimenti storici le teorie di C.G.Jung (fatevi una ricerchina in rete: non escludo che vi divertiate).
Questa, come coincidenza, Jung o non Jung lascia basiti.

Inviato da: de domenico il Lunedì, 22-Giu-2015, 22:55
QUOTE (Nelson @ Lunedì, 22-Giu-2015, 08:31)
certo che anche Ubaldo degli Uberti, come riportato nel testo pubblicato da Miky ufficiale di rotta sul S. Giorgio, non si dimostrerà molto più fortunato di Cagni. ricorderete certamente che al comando del Pullino nel 1916, allorché il battello incagliò alla Galiola, con Nazario Sauro imbarcato nella veste di pilota pratico, c'era lui.

No per favore, dica al PM di non riaprire vecchie ferite...

Inviato da: Nelson il Martedì, 23-Giu-2015, 09:03
temo mi sfugga qualcosa huh.gif chiederò lumi al PM smile.gif

Inviato da: Odisseo il Mercoledì, 24-Giu-2015, 19:33
Dalla solita pagina FB, in fondo a destra un'ausiliaria americana o inglese ?

user posted image


Inviato da: incles il Mercoledì, 24-Giu-2015, 20:12
a me sembra americana (metodo di ricerca: nasometria) laugh.gif

Inviato da: de domenico il Giovedì, 25-Giu-2015, 12:53
QUOTE (incles @ Mercoledì, 24-Giu-2015, 19:12)
a me sembra americana (metodo di ricerca: nasometria) laugh.gif

Un trasporto da sbarco tipo AKA o APA con LCM e LCVP imbarcati.

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 25-Giu-2015, 17:13
QUOTE (de domenico @ Giovedì, 25-Giu-2015, 11:53)
QUOTE (incles @ Mercoledì, 24-Giu-2015, 19:12)
a me sembra americana (metodo di ricerca: nasometria) laugh.gif

Un trasporto da sbarco tipo AKA o APA con LCM e LCVP imbarcati.

Perfetto, grazie. smile.gif


Inviato da: Odisseo il Venerdì, 26-Giu-2015, 07:38
Stessa fonte, in fondo "Across the Sea and Into the Trees", San Giorgio/San Marco ? winks.gif

user posted image


Inviato da: marat il Venerdì, 26-Giu-2015, 10:09
QUOTE (Odisseo @ Venerdì, 26-Giu-2015, 06:38)
  San Giorgio/San Marco ?  winks.gif


Direi proprio di sì.
E non mi stupirei che fosse la volta che mio padre mi ha portato a visitarlo (fine anni '50).

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 28-Ago-2015, 17:54
Continuo ad approfittare delle Loro Signorie dell'Ammiragliato.
Sempre nella pagina Facebook di cui all'inizio della discussione è apparsa questa foto.
Premesso che non si tratta di certo del Gorizia, quale altro dei tre Zara potrebbe essere ?

user posted image


Inviato da: Iscandar il Venerdì, 28-Ago-2015, 18:34
Il Pola no, il castello di prua presenta l'andamento inclinato nella parte finale, oltre al fatto che il torrione non è raccordato al fumaiolo

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 28-Ago-2015, 21:43
QUOTE (Iscandar @ Venerdì, 28-Ago-2015, 17:34)
Il Pola no, il castello di prua presenta l'andamento inclinato nella parte finale, oltre al fatto che il torrione non è raccordato al fumaiolo

Hai ragione, Riccardo: volevo scrive Pola ed ho scritto Gorizia ... la vecchiaia.

Inviato da: marat il Sabato, 29-Ago-2015, 22:29
Bel gioco di equivoci. Perché si tratta proprio del Gorizia (fori sulla camicia dei due fumaioli, subito sotto la cappa, e tre canne basse sulla parte posteriore del fumaiolo di poppa).

Inviato da: Odisseo il Lunedì, 31-Ago-2015, 18:58
QUOTE (marat @ Sabato, 29-Ago-2015, 21:29)
Bel gioco di equivoci. Perché si tratta proprio del Gorizia (fori sulla camicia dei due fumaioli, subito sotto la cappa, e tre canne basse sulla parte posteriore del fumaiolo di poppa).

Grazie della conferma, l'età avanza inesorabilmente (poi ho anche qualche buon motivo per esser distratto).

Sempre dalla stessa pagina, oggi è stata pubblicata questa foto (per me inedita); posso affermare che in fondo ci sta la Dandolo ? la data della foto è certamente successiva al terremoto.

user posted image


Inviato da: marat il Venerdì, 04-Set-2015, 22:12
QUOTE (Odisseo @ Lunedì, 31-Ago-2015, 17:58)
Sempre dalla stessa pagina, oggi è stata pubblicata questa foto (per me inedita); posso affermare che in fondo ci sta la Dandolo ? la data della foto è certamente successiva al terremoto.


Può affermarlo a buon diritto: il Dandolo (almeno dopo i grandi lavori di ammodernamento) è una nave impossibile da confondere con qualsiasi altra. italiana e no.
Darei dieci Dandolo, invece, per sapere il nome del magnifico traghetto in primo piano.

Inviato da: Odisseo il Venerdì, 04-Set-2015, 22:21
QUOTE (marat @ Venerdì, 04-Set-2015, 21:12)
Darei dieci Dandolo, invece, per sapere il nome del magnifico traghetto in primo piano.

Mi sembra di leggere Sicilia.

user posted image


Inviato da: Odisseo il Domenica, 06-Set-2015, 17:39
QUOTE (Odisseo @ Venerdì, 04-Set-2015, 21:21)
QUOTE (marat @ Venerdì, 04-Set-2015, 21:12)
Darei dieci Dandolo, invece, per sapere il nome del magnifico traghetto in primo piano.

Mi sembra di leggere Sicilia.

Confermo Sicilia.

Per tentare di farmi perdonare per le continue richieste di consulenza, posto questa cartolina di recente acquisizione (mercato delle pulci parigino).

user posted image


Inviato da: Odisseo il Sabato, 12-Set-2015, 14:28
Sembra che il vecchio Dandolo compaia da ogni parte ...

user posted image
(dal sito di una nota casa d'aste).


Invece, questa foto, scattata presumo a Reggio Calabria nei giorni post terremoto, proviene dal mio disco rigido (non mi ricordo più da dove l'ho scaricata o digitalizzata); c'è una barcaccia che si avvicina ...

user posted image

Inviato da: marat il Sabato, 12-Set-2015, 18:08
Il primo è ovviamente il Dandolo.
La barcaccia dovrebbe pacificamente essere il Re Umberto.

Inviato da: incles il Domenica, 13-Set-2015, 18:45
QUOTE (Odisseo @ Domenica, 06-Set-2015, 16:39)
QUOTE (Odisseo @ Venerdì, 04-Set-2015, 21:21)
QUOTE (marat @ Venerdì, 04-Set-2015, 21:12)
Darei dieci Dandolo, invece, per sapere il nome del magnifico traghetto in primo piano.

Mi sembra di leggere Sicilia.

Confermo Sicilia.


Rientrato in servizio quale rispettoso osservatore di quanto provenga dalle loro Signorie mi permetto rilevare che il summenzionato "piropontone" (orrido neologismo superato in bruttezza solo dalla successiva ferrobotizzazione di matrice britannica) dovrebbe essere lo Scilla, gemello - guarda la combinazione - del Cariddi. Pare che a questo coso si debba la prima traversata dello stretto (partì alle ore 10.00 del 31 ottobre 1899, secondo fonti più che attendibili dirigendo da Reggio per Messina) con carico ferroviario.
PS. Sicilia e Calabria sono i nomi di una coppia successiva, costruita, se non erro nel 1905.
Sono lieto di aver così trovato una fresca occasione di salutarvi. Ciao.gif

Inviato da: Miky il Domenica, 13-Set-2015, 23:08
Bentornato clap.gif

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)