Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Forum Regia Marina > Errata Corrige > Rivista Marittima


Inviato da: Odisseo il Giovedì, 24-Ott-2013, 19:51
Anche Omero talvolta sonnecchia ...

Sul numero di Agosto 2013 della Rivista Marittima è stato pubblicato un articolo del Capitano di Corvetta Manuel Moreno Minuto (comandante del Gazza Priaroggia) sui sottomarini U212A.
La prima foto raffigura un Sauro, peccato che nella didascalia si legga: il sommergibile Todaro in uscita dal Mar Piccolo a Taranto (fonte Marina Militare) ... e buonanotte.

L'articolo è scritto in reazione alle polemiche che, nei mesi scorsi, hanno coinvolto F-35 e, in misura molto minore, gli U212A: niente di male, è giusto che l'house organ della MMI difenda i battelli, ma - come spesso accade - mi sembra che si finisca per esagere e si cerchi di dimostrare più del dimostrabile quando si legge "mentre il sommergibile Todaro pattugliava le insidiose acque del Golfo di Aden, proteggendo i mercantili italiani dalla minaccia dei pirati"; evito i commenti. smile.gif

Un'ultimo dubbio (causato di certo dal fatto che non so nuotare), il Todaro sommergibile o sottomarino ?


Inviato da: walter leotta il Giovedì, 31-Ott-2013, 23:46
se non ricordo male solo in Italia è stata utilizzata questa distinzione.

da un punto di vista tecnico
sottomarino: unità navale che ha una riserva di spinta inferiore al 10 per cento del dislocamento
sommergibie: unità con maggiore riserva di spinta

Fermo restando che non ho capito nulla di quanto riportato da Giorgerini in Uomini sul fondo penso, molto più semplicemente, che il sommergibie poteva trascorrere in immersione un tempo inferiore rispetto alla navigazione in superficie mentre per il sottomarino è il contrario

Inviato da: Odisseo il Lunedì, 04-Nov-2013, 20:43
Walter, scusami, evidentemente non mi sono spiegato bene.

La domanda era una battuta di spirito, ma non sono riuscito a renderla bene (ho i miei limiti).
In tutto l'articolo l'autore utilizza indifferentemente il termine sommergibile e sottomarino per gli stessi battelli, al punto che mi era venuto il dubbio che non fosse un sommergibilista a scrivere quelle parole; poi ho visto che era firmato dal comandante del Gazzana Priaroggia e i dubbi mi hanno assalito (altra battuta di spirito).

Come dico sempre, mi dovete comprendere, non ho fatto il militare in Marina, non ho fatto il militare, non so nuotare: sono un caso clinico ad insistere a scrivere su forum che trattano di cose navali.

Ciao.


P.S.: d'altra parte, non essendo stato un cavallo in gioventù, non posso nemmeno darmi all'ippica (cit.).

Inviato da: Miky il Lunedì, 04-Nov-2013, 21:03
E perché mai uno che non è stato in marina dovrebbe smettere di occuparsi di navi? La prego non smetta ma soprattutto mi dia una speranza laugh.gif

Inviato da: Odisseo il Lunedì, 04-Nov-2013, 22:01
Stia tranquillo.
Non ho alcuna intenzione di smettere i miei vizi, ci sono cresciuto insieme per troppi anni. smile.gif


Inviato da: WinstonChurchill il Lunedì, 04-Nov-2013, 22:26
Coltivare vizi (leciti) è una nobile arte Signore thumbsup.gif

Inviato da: Miky il Lunedì, 04-Nov-2013, 22:44
QUOTE (Odisseo @ Lunedì, 04-Nov-2013, 20:01)
Stia tranquillo.
Non ho alcuna intenzione di smettere i miei vizi, ci sono cresciuto insieme per troppi anni. smile.gif

Meno male laugh.gif

Inviato da: Odisseo il Domenica, 10-Nov-2013, 12:57
OT.

Avevo deciso che questo era l'ultimo anno di abbonamento alla Rivista Marittima ... ci ho ripensato, rinnoverò l'abbonamento.
Ciao.


Inviato da: incles il Domenica, 10-Nov-2013, 17:18
Concordo. Sembrerebbe di abbandonare in acque procellose un vecchio amico. laugh.gif
Ritornando al numero di fine estate, temo di non aver avuto il guizzo di sagacia necessario per comprendere l'articolo che somministra al colto ed all'inclita ogni nozione connessa con l'originalissimo titolo "Guerra e pace". Mi sfugge soprattutto il contenuto miracolistico della proposta profilassi anticonflitti doh.gif . Pazienza: sul tema in generale mi accontenterò del più datato Tolstoi.

Inviato da: incles il Sabato, 07-Dic-2013, 15:16
user posted image
http://i39.tinypic.com/2vufr77.jpg

Comincio a preoccuparmi davvero, visto che nell'articolo viene citata la barca-torpediniera silurante da imbarcare nel 1885 sul primo Duilio.
La fotografia infatti ritrae l'omonima torpediniera "moderna" come appariva negli anni '50. Se l'errore avesse riguardato la precedente tipo Pattison forse a qualcuno - non certo ai frequentatori di questa arena - sarebbe sfuggita l'incongruità. Peccato per questa pecca iconografica considerato che questo numero della gloriosa Rivista (novembre 2013) contiene, a mio avviso, contributi di livello. Ad maiora (in senso buono, ça va sans dire).

Inviato da: Odisseo il Sabato, 07-Dic-2013, 16:06
L'unica spiegazione possibile è che l'addetto alle immagini e alle didascalie è un po' distratto (forse).

D'altra parte una bella perla (forse ne ho già parlato) era nel depliant commemorativo preparato dalla MMI per il centenario del Terremoto del 1908: a Messina si radunarono alcune navi delle flotte che parteciparono ai soccorsi, era presente l'incrociatore Moskva (classe Slava), ma nel depliant c'era una foto della vecchia portaelicotteri Moskva.

Inviato da: incles il Sabato, 18-Gen-2014, 19:15
A proposito della Rivista Marittima bisogna prendere atto che l'apertura a nuovi orizzonti ha avuto luogo. Cambia formato e sarà disponibile per la libera vendita in edicole e librerie (non c'è scritto "le migliori", ma lo possiamo pensare liberamente) al costo per copia di 6 euro.
La domanda è: perché lo hai scritto proprio qui, in questo ricettacolo delle mende navali? devill.gif Per un solo motivo: non costringervi a saltare da una parte all'altra quando troverò l'errore di rito. winks.gif

Inviato da: Odisseo il Domenica, 19-Gen-2014, 11:18
Ogni tanto non riesco a capire le scelte della Rivista Marittima ... il numero di dicembre non è ancora arrivato a casa (e non è un problema postale, se fosse potrei verificare), ma è già disponibile in pdf sul sito della Marina.

Vado a farmi un robusto caffè, che è meglio. smile.gif


Inviato da: incles il Domenica, 19-Gen-2014, 14:42
QUOTE (Odisseo @ Domenica, 19-Gen-2014, 10:18)
Ogni tanto non riesco a capire le scelte della Rivista Marittima ... il numero di dicembre non è ancora arrivato a casa (e non è un problema postale, se fosse potrei verificare), ma è già disponibile in pdf sul sito della Marina.

Vado a farmi un robusto caffè, che è meglio.  smile.gif

a me è già arrivato, corredato di un supplemento sotto specie cartacea, evento al quale non eravamo più preparati, visto che gli ultimi erano solo in PDF. Ed è giusto a quello (ossia l'ultimo numero) che mi riferisco. Ciao.gif

Inviato da: Odisseo il Domenica, 19-Gen-2014, 15:24
Sto meditando di comprare la Rivista Marittima in edicola (come faccio con tutte le altre riviste che leggo), anche se bisogna vedere in quali edicole (o in quali città) sarà possibile trovarla.
smile.gif

Inviato da: Iscandar il Domenica, 19-Gen-2014, 17:35
in ogni caso un po' di pazienza è l'hai in pdf, anche se la carta è meglo.

Inviato da: Odisseo il Domenica, 19-Gen-2014, 18:15
QUOTE (Iscandar @ Domenica, 19-Gen-2014, 16:35)
in ogni caso un po' di pazienza è l'hai in pdf, anche se la carta è meglo.

No, in pdf è più comodo per ricerche e consultazione.
Sono rimasto abbonato perché, come dicevamo anche con Incles, non era giusto abbandonare "l'anziano parente in difficoltà", come invece hanno fatto tanti altri.

Inviato da: incles il Domenica, 19-Gen-2014, 21:57
QUOTE (Odisseo @ Domenica, 19-Gen-2014, 17:15)
QUOTE (Iscandar @ Domenica, 19-Gen-2014, 16:35)
in ogni caso un po' di pazienza è l'hai in pdf, anche se la carta è meglo.

No, in pdf è più comodo per ricerche e consultazione.
Sono rimasto abbonato perché, come dicevamo anche con Incles, non era giusto abbandonare "l'anziano parente in difficoltà", come invece hanno fatto tanti altri.

Confermo e sottolineo clap.gif clap.gif
... e tuttavia - sarà un mio limite dovuto alla vecchiaia - non riesco a godermi il frusciare delle pagine di un PDF laugh.gif biggrin.gif

Inviato da: incles il Lunedì, 20-Gen-2014, 23:06
Errata corrige recita l'etichetta sul contenitore virtuale, per cui torniamo nei ranghi ... non senza avere premesso che l'affacciarsi su un mercato più aperto della Rivista (con i suoi problemi di invenduti, distribuzione, intermediari, pubblicità e quant'altro) avrà posto, immagino, un problema di qualità estetica, di revisione dei contenuti e dell'impaginazione che dovranno essere affrontati in modo diverso da quello corrente (che resta assolutamente meritorio e frutto di impegno e sacrifici).
Ciò detto dedichiamoci al supplemento e partiamo, come doveroso, dalla inappellabile assoluzione del curatore per le mende impaginative (della serie "de minimis non curat praetor" winks.gif ) e diamo anche per scontato, con l'occasione, l'apprezzamento per il lavoro svolto dagli autori.
Dopo di che cerchiamo il pelo nell'uovo, come qui usa. devill.gif
Il primo pelo è nella didascalia a pag 13 in alto, dove la nave ritratta da Fraccaroli (e stampata in seppia) risulterebbe essere la porta idrovolanti UROPA. Qualcosa più di un pelo vale invece la mancanza della parte terminale dello scritto - a pag 48 - che chiude con una riga interrotta e non riprende nelle seguenti, lasciando incompiuti frase ed articolo.
Facile criticare, vero? il padre Dante, nella edizione del 2050 della sua opera, avrà forse la compiacenza di inserirmi, come semplice comparsa, nel girone dei praticanti la orcoclastia laugh.gif

Inviato da: Odisseo il Martedì, 11-Mar-2014, 08:56
QUOTE (incles @ Sabato, 07-Dic-2013, 14:16)
Comincio a preoccuparmi davvero, visto che nell'articolo viene citata la barca-torpediniera silurante da imbarcare nel 1885 sul primo Duilio.
La fotografia infatti ritrae l'omonima torpediniera "moderna" come appariva negli anni '50. Se l'errore avesse riguardato la precedente tipo Pattison forse a qualcuno - non certo ai frequentatori di questa arena - sarebbe sfuggita l'incongruità.

... non riesco a trovare immagini della prima torpediniera Clio, quella imbarcata sul Duilio.


Inviato da: WinstonChurchill il Martedì, 11-Mar-2014, 10:41
In serata spero di riuscire a recuperare quanto richiesto smile.gif

Inviato da: WinstonChurchill il Mercoledì, 12-Mar-2014, 00:09
Le uniche due "immagini" note della torpediniera Clio, secondo quanto riportato sul volume di Valerio M. Gay, "Torpediniere Italiane 1875 - 1917", Tomo I, pag. 261, sono le seguenti:


user posted image

user posted image

Inviato da: Miky il Mercoledì, 12-Mar-2014, 08:47
Ho letto che il Duilio aveva un bacino allagabile ohmy.gif .

Inviato da: Odisseo il Mercoledì, 12-Mar-2014, 10:15
Perfetto, sig. PM, più tardi vedo se riesco a pubblicare qualcosa. smile.gif


Inviato da: Odisseo il Mercoledì, 12-Mar-2014, 10:30
QUOTE (Miky @ Mercoledì, 12-Mar-2014, 07:47)
Ho letto che il Duilio aveva un bacino allagabile ohmy.gif .

Proprio così: un bacino allagabile con dentro la torpediniera ...

Inviato da: incles il Domenica, 16-Mar-2014, 18:30
Bacino allagabile: oggi lo chiameremmo probabilmente così. Allora era un compartimento (definito "galleria") che aveva il pavimento poco al di sotto del piano di galleggiamento della nave ed era chiuso da una porta stagna movimentabile idraulicamente. Il disegno (Augusto Nani l'autore) vale più di tante parole.
user posted image
http://i61.tinypic.com/2akn40w.jpg

Tiremm innanz. La prima immagine fra quelle postate dall'augusto PM mi ricorda una impresa che fece scalpore all'epoca. Come vedete la Clio è in mostra all'interno di un padiglione espositivo (1884). Memorabile fu il viaggio. Da La Spezia a Torino per ferrovia. Chi ha avuto modo di vedere il vecchio tracciato, prima dei lavori di ampliamento e raddoppio effettuati a metà novecento, può domandarsi come abbiano fatto.

PS. Il trasporto di unità leggere siluranti via terra divenne decenni dopo una opzione meno insolita
Ciao.gif

Inviato da: incles il Domenica, 16-Mar-2014, 19:19
Messaggio contrito per il sire itacense. Mi accorgo solo ora newblush.gif che alla Clio hai dedicato un intervento esaustivo in un altro vicolo di questo borgo navale. Mi spiace aver creato confusione.

Inviato da: Odisseo il Domenica, 16-Mar-2014, 20:36
QUOTE (incles @ Domenica, 16-Mar-2014, 18:19)
Messaggio contrito per il sire itacense. Mi accorgo solo ora  newblush.gif  che alla Clio hai dedicato un intervento esaustivo in un altro vicolo di questo borgo navale. Mi spiace aver creato confusione.

Nessuna confusione, tra l'altro non avevo mai visto il disegno che hai pubblicato. smile.gif

Edit: appena rientro in possesso del pc da tavolo copio il tuo disegno e lo allego al mio post.

Inviato da: incles il Venerdì, 21-Mar-2014, 21:39
Questa chiacchierata non ha più attinenza con l'errata corrige ... salvo che non provvediamo noi ad infilarvi qualche svarione meritevole di censura laugh.gif
Ma poiché si tratta di "Rivista Marittima", l'altro giorno ho trovato, inserita in guisa di segnalibro fra pagine più che centenarie, questa informativa, che mi pare meriti di essere vista.

user posted image
http://i60.tinypic.com/eu0d95.jpg

NB. Qualcosa mi dice che un giorno tutto questo argomentare rinnegherà il suo stato di OT, e troverà una casa ed una famiglia meno precaria e irregolare . angel.png

Inviato da: incles il Lunedì, 19-Mag-2014, 23:15
Una sorta di innocente anacronismo per automatica conversione mentale su riferimenti oggi consueti? $.gif o sbaglio?

user posted image
http://i62.tinypic.com/243njh3.jpg

Ciao.gif

Inviato da: Odisseo il Domenica, 01-Giu-2014, 15:56
Trovo sempre più conferme nella mia opinione che alla Rivista Marittima abbiano bisogno di un correttore di bozze.


Inviato da: incles il Giovedì, 05-Feb-2015, 16:36
errore di impaginazione o scelta selettiva?
La RM, da alcuni numeri, pubblica brani estratti dai volumi editi a suo tempo (negli anni trenta) dall'Ufficio Storico e relativi alla Grande Guerra. Commendevole iniziativa clap.gif .
Osservo che nell'ultimo fascicolo della rivista a mie mani la numerazione delle pagine riprodotte ha una interruzione fra - 304 - e -309 -, che rende non conseguenziale il discorso, pur sempre intellegibile.
Chiedo - per puro scrupolo confermativo - agli amici se lo stesso intervallo si riscontra in tutte le copie, come appare intuitivo, visto che la numerazione (attuale) delle pagine della RM non presenta discontinuità. In tal caso si tratta, immagino, di una scelta redazionale e così dunque sia.

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 05-Feb-2015, 18:09
Confermo che anche sul mio numero (arrivato oggi) c'è lo stesso salto.

Inviato da: incles il Giovedì, 05-Feb-2015, 21:40
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 05-Feb-2015, 17:09)
Confermo che anche sul mio numero (arrivato oggi) c'è lo stesso salto.

Danke ... e che su Itaca torni radiosa la quadriga lucente di Helios. biggrin.gif

Inviato da: Odisseo il Giovedì, 05-Feb-2015, 21:49
QUOTE (incles @ Giovedì, 05-Feb-2015, 20:40)
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 05-Feb-2015, 17:09)
Confermo che anche sul mio numero (arrivato oggi) c'è lo stesso salto.

Danke ... e che su Itaca torni radiosa la quadriga lucente di Helios. biggrin.gif

Grazie, Signore, ma in questo momento ci sono tuoni, fulmini e saette, vento e pioggia a dirotto.
Ogni tanto anche qui il tempo è brutto.
winks.gif

user posted image


Inviato da: Odisseo il Venerdì, 06-Feb-2015, 18:41
QUOTE (incles @ Giovedì, 05-Feb-2015, 20:40)
QUOTE (Odisseo @ Giovedì, 05-Feb-2015, 17:09)
Confermo che anche sul mio numero (arrivato oggi) c'è lo stesso salto.

Danke ... e che su Itaca torni radiosa la quadriga lucente di Helios. biggrin.gif

Grazie, Signore, il suo auspicio è stato di buon augurio ... preceduta dall'aurora dalle dita rosate, la quadriga lucente di Helios è tornata a risplendere sullo Stretto. smile.gif

user posted image

Inviato da: incles il Domenica, 08-Feb-2015, 21:09
Helios, come è noto, sa scegliersi i posti migliori ... ed i più capaci ritrattisti.
smile.gif

Inviato da: de domenico il Domenica, 08-Feb-2015, 21:19
In edicola trovo il numero RM di novembre 2014...è successivo a quello di cui parlate, suppongo, visto che le pagine dedicate alla 1a g.m. portano i numeri 371 a 386.

Inviato da: incles il Domenica, 08-Feb-2015, 21:51
QUOTE (de domenico @ Domenica, 08-Feb-2015, 20:19)
In edicola trovo il numero RM di novembre 2014...è successivo a quello di cui parlate, suppongo, visto che le pagine dedicate alla 1a g.m. portano i  numeri 371 a 386.

In effetti parliamo del numero di dicembre 2014 ed è in re ipsa che sia successivo. Sono le pagine d'un tempo, riprodotte passim, che rispondono ad un criterio che per ora mi sfugge.

Inviato da: incles il Sabato, 18-Lug-2015, 14:47
Va notato che il nuovo formato della Rivista - a mio avviso - contribuisce ad una migliore qualità e fruibilità del prodotto editoriale, fermo restando l'apprezzamento per i contenuti. Dato a Cesare ... cerchiamo la menda. Inquietante, ictu oculi, la foto del Garibaldi a pag.50 del numero di giugno. Una esperimento grafico di akagizzazione? biggrin.gif

Inviato da: marat il Sabato, 08-Ago-2015, 16:16
QUOTE (incles @ Sabato, 18-Lug-2015, 13:47)
  la foto del Garibaldi a pag.50 del numero di giugno. Una esperimento grafico di akagizzazione? biggrin.gif

Nulla di inquietate.
Il Garibaldi ha avuto la nuova rivoluzionaria configurazione nel corso dei grandi lavori.
Per il Cavour c'erano già i rendering della prossima trasformazione a pag. 4 del numero di maggio.

Inviato da: incles il Venerdì, 13-Mag-2016, 15:14
Siamo al numero di aprile 2016 della Rivista Marittima e spiace dover rilevare che fra il materiale illustrativo di un articolo di Riccardo Nassigh (sulla cui assoluta competenza giuriamo senza esitazioni) emerge un vistoso anacronismo derivato probabilmente da omonimia (cfr. pag. 87 per i lettori della RM). E' un peccato che il periodico che in molti (e magari fossimo di più) amiamo e che sta vivendo un momento di evoluzione e crescita, culminato in un affacciarsi sul mercato ed in un complessivo sensibile miglioramento della presentazione, non abbia sufficiente cura nella ricerca delle immagini e nella revisione critica del loro inserimento ed attribuzione, incorrendo in errori incomprensibili per la loro banalità. E' forse il segno dei tempi, oggi che le ricerche e gli abbinamenti non sono attività necessariamente demandate a operatori esperti, ma si possono effettuare con un clic.

Controprova. Ho cercato in giro "Roma" e "Vittorio Cuniberti" ed ho trovato immantinente una via della capitale ... ma bastava insistere per trovare anche da quelle parti qualche corazzata, non però il Roma del 1942, che si distinguerebbe comunque ictu oculi.

Auguri alla redazione, sperando che le critiche (come pure i dissensi non aprioristici) siano non sgraditi.
"ALTIUS TENDAM", come recita il motto di gloriose navi presenti e passate.

Inviato da: WinstonChurchill il Sabato, 14-Mag-2016, 14:01
Grazie Francesco la caccia all'errore è cosa buona e giusta soprattutto quando viene fatta, come nel tuo caso, con spirito costruttivo smile.gif .

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)