Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Stampa 3D in campo navale
Franco60
Inviato il: Martedì, 25-Lug-2017, 13:21
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Stampa 3D con tecnologia additiva nel centro sperimentazione della Marina Militare italiana

user posted image
user posted image
(photo by marina.difesa.it)

(estratto da marina.difesa.it)
Il 4 luglio 2017 si è realizzato presso il Centro di Supporto e Sperimentazione Navale di La Spezia il primo oggetto con tecnologia additiva, detta "Additive Manufacturing", più conosciuta al grande pubblico come "Stampa in 3D".
Il Reparto Sistema di Piattaforma del CSSN, alla guida del progetto "Additive Manufacturing" (tecnologie di stampa 3D) nell'ambito del supporto logistico al naviglio della Marina Militare, dopo un periodo di studio e approfondimento tecnico, ha utilizzato per la prima volta la stampante 3D per la realizzazione di un ingranaggio e di un gear box (ingranaggio riduttore) in bassa risoluzione in materiale composito.
Tale stampante lavora convertendo un file di disegno tridimensionale, costruito utilizzando CAD 3D, in sezioni trasversali, di spessore compreso tra 0,003 e 0,09 mm stampandole quindi una dopo l'altra, dalla parte inferiore del disegno alla parte superiore. Questo processo si articola in una fase dove si diffonde uno strato di polvere ceramica dello stesso spessore della sezione trasversale da stampare, dopo di che la testina della stampante applicherà una soluzione legante alla polvere ceramica permettendo alle particelle di agglomerarsi prima ed indurirsi dopo.
La stampante utilizza una specifica tecnica per creare rapidamente grandi parti, innanzitutto la soluzione legante viene applicata in concentrazione più alta intorno ai bordi della parte, creando un guscio forte all'esterno dell'oggetto, mentre le restanti aree vengono stampate con una saturazione inferiore, che dà loro stabilità, economicità e velocità di produzione.
Le caratteristiche meccaniche degli oggetti creati possono essere modificate mediante l'infiltrazione di resine epossidiche, liquidi cianoacrilici o cere a seconda del tipo di utilizzo cui sono destinati.
Il progetto "Additive Manufacturing" voluto fortemente dalla Marina Militare ha lo scopo principale di diminuire i costi di gestione delle scorte ed aumentare la disponibilità operativa delle Unità Navali. Di fatto il grande sviluppo industriale che la tecnologia ha registrato nel campo della stampa di oggetti tridimensionali, costituiti anche da materiali metallici, apre nuove prospettive di miglioramento in ambito supporto logistico, consentendo di disporre quasi in tempo reale di alcune tipologie di parti di ricambio laddove necessarie eliminando in maniera cospicua la catena di trasferimento delle stesse.

ma anche:

Only registered users can see youtube.com videos
Registrati o Entra nel forum!

(video by U.S. Department of Energy via YouTube)

First 3D-printed submarine takes shape
(Fonte: navaltoday.com)

30 foot long proof of concept 3D printed submarine hull will be ten times cheaper
(Fonte: nextbigfuture.com)

Messaggio modificato da Franco60 il Mercoledì, 02-Ago-2017, 11:06
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 08-Ago-2017, 09:02
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



user posted image
(photo by U.S. Department of Energy)

Navy SEAL teams will soon be even deadlier due to this new technology
(Fonte: nationalinterest.org)

PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
WinstonChurchill
Inviato il: Lunedì, 21-Ago-2017, 18:06
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 3920
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 22-Giu-2012



Sembrerebbe un buon modo per ridurre tempi e costi: resta da capire come si comportino questi materiali sotto stress.


--------------------
“Success is the ability to go from one failure to another with no loss of enthusiasm”

user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 30-Ago-2017, 23:13
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1151
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Modulo abitativo di una caserma USA stampato in 3D in cemento

user posted image
(photo by Mike Jazdyk / US Army Corps of Engineers)

Il laboratorio di Ricerca e Costruzione dell'Esercito statunitense a Champaign in Illinois ha stampato 47,7 metri quadrati di caserma in cemento. Secondo la relazione dell'Esercito americano, gli ingegneri hanno progettato un robot speciale per stampare tridimensionalmente l'edificio, che può utilizzare quasi tutti i materiali da cantiere come riempitivo per calcestruzzo.
(Fonte: army.mil, defence.ru, bmpd.livejournal.com, sputniknews.com)

Messaggio modificato da Franco60 il Giovedì, 31-Ago-2017, 16:08
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.1129 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]