Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )


Pagine : (5) 1 [2] 3 4 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> La Cina e gli arcipelaghi
Odisseo
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 08:44
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Due foto della Fort Worth (LCS 3) in acque orientali (provenienza US Navy).

user posted image

user posted image

A Pechino devono anche essersi irritati per il "giro" che ha fatto l'unità americana: Sud Corea, Vietnam, Filippine ...


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
RedBear
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 15:00
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 167
Utente Nr.: 89
Iscritto il: 18-Ago-2014



Se le "piattaforme più nuove e capaci della Marina militare" minacciate dal Pentagono sono quegli OPV da 40 nodi chiamati LCS a Pechino potrebbero anche farsi un paio di risate per una volta.

Messaggio modificato da RedBear il Domenica, 31-Mag-2015, 15:00
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 16:03
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



QUOTE (RedBear @ Domenica, 31-Mag-2015, 14:00)
Se le "piattaforme più nuove e capaci della Marina militare" minacciate dal Pentagono sono quegli OPV da 40 nodi chiamati LCS a Pechino potrebbero anche farsi un paio di risate per una volta.

Pur d'accordo sulle possibilità militari delle LCS, ritengo che Pechino abbia compreso il messaggio, che si inquadra nella normale operatività delle potenze navali anglosassoni: non riconoscere mai limitazioni alla loro libertà di navigazione.
Se ricordo bene, UK ed USA reagirono malamente negli anni '70 alla definizione di "baia storica" del Golfo di Taranto.



--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
RedBear
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 17:59
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 167
Utente Nr.: 89
Iscritto il: 18-Ago-2014



Il messaggio credo l'abbiano ricevuto da tempo, ma non sembra che gli diano molto peso, la sovranità si basa sull'effettività dopotutto, occasionali incursioni di pattugliatori e aerei di sorveglianza non cancellano le strisce aeree e le altre installazioni militari in costruzione. E se Pechino porterà una piattaforma di esplorazione petrolifera nella zona non credo che Forth Worth l'affonderà con il suo cannoncino da 57mm.
La mossa ha il sapore della disperazione, l'unica cosa che possono ottenere con un certo margine di sicurezza è un altro incidente diplomatico come quello di Hainan nel 2001.

Messaggio modificato da RedBear il Domenica, 31-Mag-2015, 18:01
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 18:29
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Penso sia una questione di Diritto Internazionale: io continuo a far passare le mie navi, non riconosco il tuo diritto e la Comunità Internazionale non sarà vincolata dal mancato uso del braccio di mare.
Potevano far passare un Ticonderoga o un Burke , oppure organizzare una manovra congiunta con gli alleati (che hanno comunque fatto poco distante); la LCS quasi disarmata è risultata meno aggressiva, ma ha comunque affermato il non riconoscimento "formale" delle pretese cinesi.
Del futur non v'è certezza ...


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
RedBear
Inviato il: Domenica, 31-Mag-2015, 19:16
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 167
Utente Nr.: 89
Iscritto il: 18-Ago-2014



Il Diritto Internazionale piace solo quando fa comodo, una volta stabilita una AZID su quelle acque sarà piuttosto interessante vedere se il governo americano si adeguerà di nuovo alla posizione cinese indicando alle proprie compagnie aeree di fornire il piano di volo alle autorità cinesi, come fecero nel 2013.
Cane che abbaia non morde.
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 22-Lug-2015, 15:59
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Al via manovre navali Pechino in aree contese

Messaggio modificato da Franco60 il Mercoledì, 22-Lug-2015, 16:00
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Venerdì, 21-Ago-2015, 14:26
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Pentagon: China is literally building 'a more robust power projection presence into the South China Sea'

user posted image
(photo by businessinsider.com)

China's power projection presence into the South China Sea
(businessinsider.com)

China Building New Aircraft Carrier, Possibly Nuclear Powered
(defencetalk.com)

China Naval Modernization: Implications for US Navy Capabilities
(defencetalk.com)

Cina inizia a costruire portaerei nucleare di fabbricazione nazionale
(sputniknews.com)

E' interessante notare come dal punto di vista della comunicazione/propaganda la Cina, in questo video per il reclutamento nella marina cinese, copia l'US Navy:

2015 PLAN (Chinese Navy) Recruitment Video
(navyrecognition.com)

Messaggio modificato da Franco60 il Venerdì, 21-Ago-2015, 15:02
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 15-Set-2015, 14:08
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Nuova pista di decollo lunga 3 Km su un isolotto nel Mar Cinese Meridionale

Analisi e deduzioni del Center for Strategic and International Studies (CSIS) ricavate da immagini satellitari.

user posted image
(photo by CSIS)

Satellite images suggest China building third airstrip in South China Sea
(cnn.com)

China appears to be working on third airstrip on disputed South China Sea islets
(reuters.com)
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Martedì, 27-Ott-2015, 10:24
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



L'US Navy invia una nave da guerra nelle acque territoriali delle isole Spratly (Nansha) in sfida alle rivendicazioni cinesi

user posted image
(Photo by MC3 Declan Barnes/Navy)

(riporto un estratto da repubblica.it)
"La Marina statunitense ha inviato il cacciatorpediniere Uss Lassen vicino alle isole artificiali di Pechino nel mar Cinese meridionale. La nave da guerra ha trascorso tre ore entro le 12 miglia nautiche che la Cina rivendica come proprie acque territoriali. La rotta ha portato il vascello americano vicino a Subi e Mischief nell'arcipelago delle Spratly (Nansha in lingua cinese). Sono poco più che scogli, ma che la Cina con grandi lavori di ampliamento nel 2014 ha dotato di porti e aeroporti militari per consentire un approdo alla proprie forze armate nell'arcipelago rivendicato dalla stessa Cina, ma anche da Vietnam e Filippine."

VIDEO Destroyer USS Lassen entered 12 miles of China man-made islands
(Video by Youtupe Mania via YouTube)

Notizia riportata da: repubblica.it, corriere.it, ilsole24ore.com, us.cnn.com, reuters.com, sputniknews.com, defensenews.com
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Mercoledì, 04-Nov-2015, 01:56
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Acque agitate nel Mar Cinese Meridionale

user posted image
La nave d'assalto anfibio USS Essex (photo by US Navy)

Le acque del Mar Cinese Meridionale si stanno surriscaldando. Dopo la sortita del cacciatorpediniere Uss Lassen nelle acque territoriali delle isole Spratly (Nansha) in sfida alle rivendicazioni cinesi, il comandante della Marina militare cinese ha affermato che se gli Usa non mettono fine alle loro "azioni provocatorie" nel mar della Cina meridionale, una guerra potrebbe essere innescata da incidenti, anche se di modesta portata. Come risposta gli Stati Uniti hanno annunciato che condurranno 2 pattugliamenti ogni 3 mesi all’interno delle 12 miglia nautiche delle isole artificiali nel Mar Cinese Meridionale. Notizia di ieri, un gruppo navale d'assalto anfibio della US Navy guidato dalla USS Essex si è congiunto alla 7a Flotta del Pacifico per ribadire i diritti di accesso nel Mar Cinese Meridionale. Intanto l'aviazione cinese conduce esercitazioni e pattugliamenti sulle isole contese. In un nuovo rapporto consegnato lo scorso 28 ottobre al Congresso degli Stati Uniti, a firma della Commissione “US-China Economic and Security Review”, si paventano gli effetti che i nuovi tipi di missile anti-nave cinese YJ-18 e Dong Feng-21 potrebbero avere in un ipotetico scontro navale nel Mar Cinese Meridionale. Malgrado la controversia tra USA e Cina, la Royal Australian Navy ha appena concluso esercitazioni navali congiunte con la People’s Liberation Navy e una visita al porto di Zhanjiang (Cina).

Notizie riportate da: defencetalk.com, ansa.it, reuters.com, theguardian.com, janes.com, defensetech.org, difesaonline.it, defensenews.com, navaltoday.com, military.com, defense-aerospace.com, reuters.com, sputniknews.com

Messaggio modificato da Franco60 il Mercoledì, 04-Nov-2015, 02:06
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Sabato, 28-Nov-2015, 21:46
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



Molte chiacchiere indispensabili solo per le opinioni pubbliche ed il finanziamento delle caste militari: in questo mondo finanziariamente interdipendente la guerra classica non è mai presa in seria considerazione, là dove di decide.
Mentre si fanno squillare le trombe di guerra, si fanno esercitazioni insieme e ci si scambia visita. laugh.gif

http://www.navy.mil/view_image.asp?id=206544
http://www.navy.mil/view_image.asp?id=206543



--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Franco60
Inviato il: Domenica, 29-Nov-2015, 03:06
Quote Post



Group Icon

Gruppo: Regia Marina
Messaggi: 1163
Utente Nr.: 115
Iscritto il: 01-Mag-2015



Pacifico, jet militari giapponesi intercettano aerei da guerra cinesi

user posted image
(photo by Japan Air Self-Defense Force)

(estratto da repubblica.it)
Prove di guerra non solo nei cieli siriani tra turchi e russi, ma anche nel Pacifico tra aerei da guerra cinesi e giapponesi. F-15 giapponesi sono stati fatti decollare in "scramble"per intercettare 11 aerei da guerra cinesi che in formazione si sono avvicinati allo spazio aereo nipponico - senza violarlo - volando vicino alle isole meridionali di Miyajo e Okinawa. Quest'ultima sede della più importante base Usa nel Pacifico (contestata dagli stessi abitanti dell'isola).
Gli aerei da guerra cinesi erano 8 bombardieri H-6K, un Y-8 (in configurazione Awacs) e due Tu-154M (EW), impegnati secondo Pechino, in una esercitazione per testare le capacità di missioni a lungo raggio. La mossa cinese giunge mentre resta altissima la tensione tra la Cina e gli Usa per le rivendicazioni di Pechino sulle cosiddette isole contese (con alleati di Washington come Filippine, Vietnam e Brunei) negli arcipelaghi delle Spratly e delle Paracales nel Mar Cinese Meridionale.

Notizia riportata da repubblica.it, difesaonline.it, sputniknews.com
PMEmail Poster
Top
Nelson
Inviato il: Domenica, 29-Nov-2015, 08:45
Quote Post





Gruppo: Members
Messaggi: 964
Utente Nr.: 5
Iscritto il: 24-Giu-2012



QUOTE (Odisseo @ Sabato, 28-Nov-2015, 20:46)
Molte chiacchiere indispensabili solo per le opinioni pubbliche ed il finanziamento delle caste militari: in questo mondo finanziariamente interdipendente la guerra classica non è mai presa in seria considerazione, là dove di decide.
Mentre si fanno squillare le trombe di guerra, si fanno esercitazioni insieme e ci si scambia visita.  laugh.gif

http://www.navy.mil/view_image.asp?id=206544
http://www.navy.mil/view_image.asp?id=206543


collaborare alla creazione di regole comuni e standardizzate per evitare gli abbordi in mare (CUES) e rendersi disponibili ad operazioni coordinate SAR è un bel gesto ma le distanze tra i due paesi si potranno misurare meglio in occasione della RIMPAC 2016. la Cina ha fatto sapere di volervi prendere parte vedremo cosa decideranno gli americani smile.gif .


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Odisseo
Inviato il: Mercoledì, 02-Dic-2015, 17:06
Quote Post





Gruppo: Special Guest
Messaggi: 4489
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 23-Giu-2012



QUOTE (Nelson @ Domenica, 29-Nov-2015, 07:45)
QUOTE (Odisseo @ Sabato, 28-Nov-2015, 20:46)
Molte chiacchiere indispensabili solo per le opinioni pubbliche ed il finanziamento delle caste militari: in questo mondo finanziariamente interdipendente la guerra classica non è mai presa in seria considerazione, là dove di decide.
Mentre si fanno squillare le trombe di guerra, si fanno esercitazioni insieme e ci si scambia visita.  laugh.gif

collaborare alla creazione di regole comuni e standardizzate per evitare gli abbordi in mare (CUES) e rendersi disponibili ad operazioni coordinate SAR è un bel gesto ma le distanze tra i due paesi si potranno misurare meglio in occasione della RIMPAC 2016. la Cina ha fatto sapere di volervi prendere parte vedremo cosa decideranno gli americani smile.gif .

Sarà divertente vedere quello che succede.
Nel frattempo scopro che RIMPAC ha una pagina Facebook: https://www.facebook.com/RimofthePacific/


--------------------
user posted image user posted image
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (5) 1 [2] 3 4 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.5042 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]